Dopo una lite gli spacca un boccale di vetro in faccia e poi scappa

Un piacentino è finito in ospedale dopo essere stato aggredito da un uomo, forse dell'Est, che ha fatto poi perdere le proprie tracce. Sul posto i poliziotti delle volanti e un'ambulanza della Croce Bianca. E' accaduto nella notte del 23 dicembre davanti al Tuxedo

I soccorsi e la polizia sul posto (foto Gatti)

Sono ancora tutti da chiarire i contorni di quanto successo nella notte del 23 dicembre nel dehors del Tuxedo in via Cremona. Un piacentino è finito in ospedale dopo essere stato aggredito da un uomo, forse dell'Est che ha fatto poi perdere le proprie tracce. Poco dopo l'una i due, che non si conoscevano e che erano nel locale in compagnia di alcuni amici, avrebbero litigato per futili motivi ma la situazione sarebbe poi tornata alla normalità anche grazie all'intervento della sicurezza del locale. Dopo poco però lo straniero, davanti a una decina di persone che erano all'esterno del pub, improvvisamente avrebbe colpito il piacentino con un boccale di vetro al volto e alla testa, ferendolo. L'uomo è stato immediatamente soccorso e affidato alle cure dei volontari della Croce Bianca sul posto con un'ambulanza, mentre l'aggressore è riuscito a divincolarsi e scappare. In pochissimi secondi sono anche arrivati i poliziotti delle volanti che hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti al momento dell'aggressione e hanno poi raggiunto il piacentino in ospedale per ricostruire i fatti. E' rimasto ferito ma non è grave. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento