Dosi a Novara e a Pisa per discutere della nuova legge sulla sicurezza urbana

Anche il sindaco Paolo Dosi sarà quest’oggi a Novara, presso la sede dell’Associazione Industriali, per partecipare al convegno “Verso una nuova legge sulla sicurezza urbana”

Anche il sindaco Paolo Dosi sarà quest’oggi a Novara, presso la sede dell’Associazione Industriali, per partecipare al convegno “Verso una nuova legge sulla sicurezza urbana”, promosso dal Comune piemontese e dall’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (Anci). Un appuntamento volto a illustrare e approfondire i contenuti della proposta di legge “Norme in materia di sicurezza integrata, nonché a tutela della sicurezza delle città e del decoro urbano” che il Forum italiano per la sicurezza urbana (Fisu) e Anci hanno recentemente condiviso con il Ministro degli Interni Angelino Alfano, con l’obiettivo di dare più poteri ai sindaci e alle Polizie municipali e garantire ai comuni una maggiore indipendenza decisionale in materia di sicurezza urbana.

Ai saluti del prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo e di Giovanni Maria Ferraris, assessore della Regione Piemonte, seguiranno gli interventi di Antonio Ragonesi, responsabile Sicurezza e Legalità di Anci nazionale, di Roberto Montà, primo cittadino di Grugliasco e consigliere della Città Metropolitana di Torino e quello conclusivo del sindaco Paolo Dosi, presente al seminario anche nelle vesti di presidente del Fisu.

Nella giornata di domani, giovedì 12 maggio, invece il sindaco Dosi sarà a Pisa per il convegno “Percorsi di sicurezza urbana”, organizzato dal Comune toscano e da Anci, a cui prenderà parte, tra gli altri, il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico.

“I sindaci – commenta il primo cittadino - hanno bisogno di strumenti per contrastare ogni forma di irregolarità e illegalità, compreso il degrado urbano. Proprio per questo il Fisu e l’Anci stanno negoziando in questi mesi con il Ministro Alfano un nuovo provvedimento sulla sicurezza urbana che amplia i poteri, l’indipendenza decisionale e le risorse a disposizione dei sindaci. Confrontarsi in questi due giorni con esperti e magistrati sarà utilissimo. Oggi più che mai, di fronte all’incalzare dei fatti di cronaca, è importante unirsi e fare rete per trovare soluzione ai problemi di tutti i giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento