Sicurezza, per il sindaco Dosi un tranquillo venerdì di pattuglia con la Municipale

Il sindaco Paolo Dosi agente di polizia Municipale per una sera. Insieme alla comandante Renza Malchiodi e due agenti, ha pattugliato la zona di via Roma per poi andare sulla Caorsana e a Montale dove c'erano pochissime prostitute. E così commenta: «E' stato più tranquillo di quanto mi aspettassi»

Il sindaco Paolo Dosi, la comandante Renza Malchiodi e la titolare del bar di via Roma la Play del Sol

Il sindaco Paolo Dosi agente di polizia Municipale per una sera. Il primo cittadino e la comandante Renza Malchiodi sono stati in pattuglia per circa due ore, insieme agli agenti, nell’ambito di un turno della consueta attività di controllo del territorio.

Il sindaco è arrivato in piazza Cavalli verso le 21 a bordo della Subaru Forester della Municipale già pronto con la pettorina gialla catarinfrangente: «Questo - ha detto - è un modo per rendersi conto in diretta di quello che si può migliorare, siamo pronti a raccogliere sul campo suggerimenti e segnalazioni per implementare il presidio e renderlo sempre più efficiente».

Finalmente si parte. Seguiamo in macchina la Forester con a bordo il sindaco, la comandante Renza Malchiodi e due agenti, l'ispettore capo Paolo Costa, e l'ispettore Federica Devoti. La prima tappa è un negozio di alimentari di via Pozzo, lì dove il 26 settembre gli agenti di via Rogerio avevano già provveduto al meticoloso controllo della merce, sia al market sia al bar poco più avanti, gestiti entrambi da ecuadoriani. Il blitz aveva portato al sequestro di alimenti scaduti o non conservati regolarmente. Alla vista dei lampeggianti, degli agenti e delle macchine fotografiche, gli avventori del market, che può rimanere aperto fino alle 24, si sono dileguati rapidamente.

Si riparte, la seconda tappa è in via Torricella. E' deserta, così come tutta la zona circostamte, forse è girata la voce che la Municipale era da quelle parti e quasi tutti hanno pensato di restarsene a casa. Infatti, oltre a una gran puzza di urina in via Crescio, poco più avanti, non c'è altro.  Ci dirigiamo in via Roma ed entriamo al bar La Playa del Sol. La titolare, Blessi, nigeriana, che gestisce il locale da circa 8 anni, accoglie Dosi con un gran sorriso: «Che onore averla qua, vuole bere qualcosa?». Scambiano due parole e la donna dice di trovarsi bene e di non aver mai avuto problemi particolari con i clienti. Strette di mano e foto di rito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora si punta dritto verso la Caorsana. Si vuole vedere da vicino cosa succede in periferia. Ma nelle vie famose per la prostituzione non c'è quasi nessuna lucciola. Anche nella zona del polo logistico (vicino a Ikea) e a Montale, le prostitute si contano sulle dita di una mano, diversamente dal solito. Si ritorna in città e si fa il punto a piazzale Marconi, altra zona calda della città. «E' stato più tranquillo di quanto mi aspettassi, il solo fatto fatto di essersi resi visibili ha indotto alla non frequentazione nella zona di via Roma», ha spiegato Dosi. «Per quanto riguarda la Caorsana, forse il freddo ha influito sulla poca affluenza di prostitute. Tuttavia, questo non toglie il fatto che sappiamo benissimo che i problemi ci sono e cercheremo di risolverli per quanto è nelle nostre forze, con la professionalità delle nostre risorse e in collaborazione con le altre forze dell'ordine». Insomma, un tranquillo venerdì di pattuglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento