E’ ai domiciliari, esce per andare al bar e poi picchia i carabinieri: arrestato

Un 42enne di Pecorara processato per evasione e resistenza. L’uomo, fermato dai carabinieri di Pianello, era agli arresti domiciliari - dove è tornato - per maltrattamenti alla sua compagna

Lo hanno visto rientrare a casa - era andato al bar - ma quell’uomo non sarebbe dovuto uscire perché era agli arresti domiciliari. Per un 42enne di Pecorara sono così scattate le manette. Il 6 luglio, dopo il processo per direttissima, l’uomo è tornato agli arresti domiciliari disposti dal giudice Laura Pietrasanta. I carabinieri i Pianello, il 5 luglio, hanno subito riconosciuto il 42enne, che si trovava agli arresti domiciliari dal 22 giugno, dopo essere stato arrestato pochi giorni prima per maltrattamenti nei confronti di una donna di Sarmato con cui ha una relazione. Lei lo aveva denunciato per percosse e insulti. L’uomo, stanco di stare a casa, aveva deciso di prendersi una pausa ed era andato in una bar a Pianello. Al ritorno, i carabinieri lo avevano fermato. Lui, però, anche a causa dell’alcol aveva cercato di divincolarsi per non essere arrestato. E così oltre al reato di evasione, il 42enne ha dovuto rispondere anche di resistenza. Dopo che il giudice ha convalidato l’arresto sulla base della relazione del comandante della stazione, il maresciallo Bartolo Palmieri, il pm Monica Bubba ha chiesto la custodia cautelare, mentre il difensore, l’avvocato Vittorio Antonini, ha chiestodi ripristinare gli arresti domiciliari. L’uomo è stato sentito dal giudice e ha risposto alle domande, ammettendo di essere uscito. Il processo è stato rinviato a settembre.

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

Torna su
IlPiacenza è in caricamento