rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Ospedale / Via Campagna

E' ai domiciliari ma spaccia cocaina con la fidanzata, 30enne finisce in carcere

Spacciava cocaina nonostante fosse ai domiciliari, riceveva clienti sotto casa ma usciva anche per consegnare le dosi, e quindi di fatto evadeva. In carcere un marocchino di 30 anni, la sua compagna è stata denunciata in concorso

Spacciava cocaina nonostante fosse ai domiciliari, riceveva clienti ma usciva anche per consegnare le dosi, e quindi evadeva. Al termine degli accertamenti della squadra mobile l'uomo, un marocchino di 30 anni è stato portato in carcere su esecuzione della misura cautelare emessa dal gip Giuseppe Bersani.  Lo straniero, ex marito di una donna italiana, così come la fidanzata, sposata anche lei di fatto con un italiano, avevano avviato un fiorente giro di spaccio di cocaina in via Campagna, riuscendo a vendere in pochi mesi ad un solo cliente mezzo chilo di polvere bianca. I due, ricevevano i clienti sotto casa ma si spostavano anche per consegnare le dosi, fanno sapere dalla questura. Grazie alla segnalazione anonima di un cittadino, i poliziotti dell'antidroga, dopo appostamenti e pedinamenti hanno effettivamente scoperto il vasto giro di spaccio, che contava più di 50 clienti. L'uomo stava scontando una pena per spaccio a casa della compagna e accertate le diverse evasioni per "lavoro" è stato portato in carcere dove è stato raggiunto dalla misura cautelare per droga emessa nella mattina del 4 marzo dalla Procura. Dal 2012 a quando era stato condannato ai domiciliari era stato arrestato e denunciato sia dai carabinieri sia dalla polizia sempre per reati connessi allo spaccio di stupefacenti. La donna, sua connazionale di 35 anni, è stata indagata. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ai domiciliari ma spaccia cocaina con la fidanzata, 30enne finisce in carcere

IlPiacenza è in caricamento