menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È nato il comitato “Nuovo ponte Lenzino”: «Per arginare le follie di Anas e della Soprintendenza»

In Valtrebbia sale la protesta per l’aggiornamento sullo stato dei lavori e sui costi degli interventi da parte della società Anas. Castelli raccoglie le adesioni

È nato il comitato “Nuovo ponte Lenzino” a tutela dell’Alta Valtrebbia. L’aggiornamento del progetto del ponte provvisorio e del definitivo in sostituzione del ponte crollato lo scorso 3 ottobre non è andato giù a nessuno nella vallata. Sale la protesta e il sindaco di Cerignale Massimo Castelli ha lanciato l’idea del comitato per far sentire ancora di più la voce della Valtrebbia. «Per aiutare la valle, la montagna, il Piacentino, ma soprattutto per arginare le follie di Anas – spiega Castelli - e della Soprintendenza che vogliono buttare in Trebbia 21 milioni di euro che servono come il pane per darci un ponte sensato e una Strada Statale 45 sicura. Oggi si è formalmente costituito il “Comitato Nuovo Ponte Lenzino”. Chiedo a tutti di aderire, di darci una mano. Porteremo il modulo nei locali pubblici per far firmare il più possibile i piacentini. Siamo a mani nude, ma se siamo tanti gli facciamo il mazzo».

Il modulo, firmato, è da inviare a: pontelenzino@gmail.com

Qua il Pdf

modulo Lenzino-2

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento