Ecco la "Giocheria", il modulo Anpas per ospitare i bambini nelle calamità

Inaugurato a Gossolengo il modulo per la colonna mobile dell'associazione Pubbliche assistenze, realizzato grazie al contributo di tante associazioni e volontari

L'inaugurazione (foto Luca Bonetti)

È stata inaugurata la mattina del 22 ottobre, in piazza a Gossolengo, “La Giocheria”, una nuova struttura per l'infanzia che farà parte della colonna mobile di protezione civile Anpas: un container organizzato da giochi e una serie di spazi che possono essere usati, in caso di calamità, per ospitare i bambini. All'interno, un angolo morbido per leggere, un angolo per i giochi di simulazione, uno spazio creativo per le idee tra pasta di sale e tele da pittore, oppure uno spazio dove i più piccoli possono abbandonarsi al mondo dei sogni.

Il comitato “Gosso... un unico cuore”, nato dopo il sisma di Amatrice del 2016, grazie alle tante iniziative benefiche realizzate, e al contributo di aziende e privati, è riuscito a dare vita alla realizzazione del modulo Anpas.
«Sono molto fiero - spiega Oreste Guglielmetti, presidente del comitato - è un piacere presentare alla cittadinanza questa struttura, acquistata con il contributo delle manifestazioni fatte a Gossolengo. Tengo a ringraziare Anpas a nome di tutto il comitato».

All’inaugurazione era presente anche Paolo Rebecchi, responsabile Protezione Civile Anpas Emilia Romagna: «Siamo orgogliosi - ha detto - di sostenere “La Giocheria” e fieri di avere un volontario di Piacenza che abbia avuto l’idea di realizzare e sostenere questa struttura. Come Anpas siamo intervenuti su molti eventi dove c’erano cittadini sfollati, e mi viene in mente quando anni fa non c’erano tutti questi moduli: per noi è un piacere oggi avere l’opportunità di avere “La Giocheria” all’interno della nostra colonna mobile nazionale».
Presenti all'evento anche il vicepresidente nazionale Anpas Carlo Castellucci, il presidente regionale Anpas Miriam Ducci, il presidente della Provincia di Piacenza Francesco Rolleri, il sindaco di Gossolengo Angelo Ghillani, i volontari Anpas comitato di Gromo e i militi delle varie associazioni della Provincia di Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento