Educazione alla Campagna Amica alla festa dello sport di Lugagnano

Sport e corretta alimentazione con Coldiretti per gli studenti che hanno partecipato alla tradizionale festa dello sport di Lugagnano

I partecipanti

Alla tradizionale Festa dello Sport di Lugagnano hanno partecipato tutte le classi delle scuole elementari per un totale di 200 alunni accompagnati dalle rispettive maestre. A fare da motore dell’iniziativa, l’amministrazione comunale e le associazioni sportive in collaborazione con Coldiretti, che per il terzo anno consecutivo hanno organizzato una festa dal connubio vincente: sport e alimentazione. I ragazzi infatti hanno potuto sperimentare a rotazione le diverse discipline sportive, dal calcio al rugby, dal karate al tiro alla fune alla mountain bike fino alla ginnastica ma anche danza e basket, con l’aiuto dei volontari delle rispettive associazioni sportive del paese; ed una volta terminata l’attività sportiva ad attenderli un meritato ristoro sotto i gazebo gialli dell’Organizzazione con i prodotti Campagna Amica a km zero  per assaporare davvero tutto il sapore della tradizione agricola piacentina.

«Questo evento - ha affermato Adriano Fortinelli, segretario di zona di Lugagnano - consente di mettere a sistema le associazioni del territorio per il bene dei ragazzi e dunque è uno straordinario esempio per tutta la comunità. Permette inoltre, come fa Educazione alla Campagna Amica da diversi anni nelle scuole, di veicolare messaggi fondamentali per l’educazione dei ragazzi: l’importanza di un corretto stile di vita fatto di buone abitudini alimentari, l’attaccamento al territorio, alla sua storia e tradizione dalle radici profondamente agricole ed infine il valore dello sport sia esso individuale o di squadra come strumento di crescita personale». «Con la festa dello sport - ha dichiarato Valeria Tedaldi, assessore comunale di Lugagnano - il paese ha dimostrato grande attenzione per quello che è il nostro futuro: i bambini. Per loro sono stati organizzati questa manifestazione e i progetti collaterali a scuola, per loro c'è stata e ci sarà la volontà di attivarsi per quello che è, a tutti gli effetti, un "investimento", un tassello della loro formazione umana, poiché educare a corretti stili di vita è una componente di fondamentale importanza per fare prevenzione e limitare i costi sociali derivanti dalle patologie alimentari e quelle causate dalla sedentarietà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento