Elezioni. Come ottenere le certificazioni per l'accompagnamento al voto

Nell'imminenza delle elezioni amministrative di domenica 23 novembre 2014, in cui si voterà per il rinnovo del Consiglio regionale dell'Emilia-Romagna, l'unità operativa Medicina legale dell'Azienda Usl di Piacenza comunica che è possibile ottenere le certificazioni per l'accompagnamento al voto degl ielettori fisicamente impediti

Nell’imminenza delle elezioni amministrative di domenica 23 novembre 2014, l’unità operativa Medicina legale dell’Azienda Usl di Piacenza comunica che è possibile ottenere le certificazioni per l’accompagnamento al voto deglielettori fisicamente impediti.

Gli aventi diritto possono rivolgersi: a Piacenza presso l' ambulatorio patenti e certificazioni, in piazzale Milano 2, blocco C, III piano, stanza 315, su prenotazione, fino a giovedì 20 novembre, telefonando al numero 0523.317930 disponibile dalle ore 9 alle 16.30, escluso il sabato. A Fiorenzuola pressol’ambulatorio ex Avis ed ex dispensario su prenotazione, fino a giovedì 20 novembre, telefonando al numero 0523.989723 disponibile dalle ore 9 alle 12, escluso il sabato. A Borgonovo, via Seminò 20, fino a venerdì 14 novembre, telefonando al numero 0523. 880536 disponibile dalle ore 9 alle 12 sempre escluso il sabato.

Gli elettori residenti in altri comuni del territorio provinciale di Piacenza potranno rivolgersi anche ad altre sedi periferiche, con accesso diretto.
L’elenco completo è disponibile sul sito www.ausl.pc.it. Per coloro che fossero ricoverati nell’ospedale di Piacenza o nella struttura protetta Vittorio Emanuele è previsto che un medico addetto al rilascio delle certificazioni medico-legali si rechi in questa struttura nella settimana dal 17 al 21 novembre.

Coloro che richiedono il certificato di accompagnamento al voto dovranno essere inderogabilmente provvisti di: tessera elettorale, documento di riconoscimento, eventuale documentazione clinica relativa all'infermità. Per evitare contestazioni si ricorda che, ai sensi della vigente normativa:hanno diritto di farsi assistere durante la votazione solamente coloro che per infermità non sono in grado di votare di persona (nel senso che non sono in grado di tracciare la croce sul simbolo elettorale); non ne hanno invece diritto coloro che sono affetti da infermità di ordine psichico, i soggetti affetti da demenza, i soggetti con sindrome di Down. Per quanto riguarda gli invalidi civili non ne hanno diritto per il solo fatto che godono dell’indennità di accompagnamento, ben diverso essendo il concetto di accompagnamento al seggio da quello di assistenza durante l’espressione del voto.

I ciechi civili non devono presentare il certificato medico. Per i ciechi civili è sufficiente l’esibizione del libretto nominativo di pensione nel quale sia indicata la categoria di “cieco civile”. Infine si ricorda che in base alla legge 17 del 5 febbraio 2003, gli elettori con impedimenti giudicati permanenti possono, con il certificato medico legale che li autorizza a farsi assistere da un accompagnatore nella cabina elettorale, chiedere, con apposita istanza da presentare al Comune presso le cui liste elettorali sono iscritti, di far annotare sulla tessera elettorale il diritto permanente al voto assistito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento