I soccorritori: «Abbiamo messo il cuore in campo per cercare Elisa. Difficile accettare questo triste epilogo»

Paolo Rebecchi di Anpas: «Quando "si parla di vita" è sempre difficile accettare un triste epilogo, ma quando ciò non avviene per cause fortuite, ma per mano dell'uomo, si prova qualcosa di diverso e si fa fatica ad accettare»

Alcuni soccorritori impegnati nelle ricerche

C'è molta tristezza per la conclusione della vicenda riguardante la tragica scomparsa di Elisa Pomarelli. «Anpas Piacenza ed Emilia Romagna - si legge in una nota - si stringono attorno alla famiglia di Elisa e a tutta la comunità, in questo momento di grande dolore. A questo intervento hanno preso parte e collaborato in forme diverse le Pubbliche Assistenze Anpas: Croce Bianca di Piacenza, Val Nure di Ponte dell'Olio, di Carpaneto, di San Giorgio, Val Vezzeno di Gropparello, Val d'Arda Sezione di Lugagnano, oltre a quelle provenienti dalle Provincie di Parma, Modena e Bologna».
Paolo Rebecchi, responsabile regionale della Protezione Civile di Anpas Emilia Romagna ha aggiunto: «Ringrazio nuovamente tutte le persone e le unità cinofile che si sono impegnate, perché oltre allo sforzo fisico e mentale, si è messo in campo il cuore. Nella nostra attività sia di Protezione Civile che di Soccorso, siamo spesso a contatto con la perdita di vite umane. Quando "si parla di vita" è sempre difficile accettare un triste epilogo, ma quando ciò non avviene per cause fortuite, ma per mano dell'uomo, si prova qualcosa di diverso e si fa fatica ad accettare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbanda con il tir e viene sbalzato dalla motrice: gravissimo camionista

  • Esce di strada e si ribalta piu volte nel campo, 24enne all’ospedale

  • Dà fuoco alla tenda di un senzatetto mentre lui dorme: «Sono vivo per miracolo»

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Dramma della solitudine: trovata senza vita in casa dopo tre mesi

  • Dall'inferno del Covid al ritorno a casa, ecco i vigili del fuoco che hanno vinto il virus

Torna su
IlPiacenza è in caricamento