menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mappa con l'area interessata dai provvedimenti delle auto

La mappa con l'area interessata dai provvedimenti delle auto

Emergenza smog, si corre ai ripari: riscaldamento a 19 gradi e stop domenicale alle auto

Qualità dell'aria, le contromisure del Comune: domenica ecologica il 7 febbraio e ulteriori misure emergenziali antinquinamento da oggi sino a martedì 9 febbraio

Come stabilito dal Piano regionale sulla qualità dell’aria, il Comune di Piacenza ha stabilito l’avvio di misure emergenziali per affrontare la perdurante situazione critica di inquinamento atmosferico, una serie di provvedimenti uniformi a livello regionale per tutti i territori interessati. Il bollettino Arpa emesso stamani segnala infatti che, nel periodo dal 19 gennaio al 1° febbraio, lo sforamento continuativo del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 di pm10 rilevato dalle stazioni di monitoraggio ha interessato diverse province della regione.

Torna pertanto l’appuntamento con la domenica ecologica: il 7 febbraio, dalle 8.30 alle 18.30, nel centro abitato sarà quindi in vigore il divieto di circolazione dei veicoli a benzina e diesel pre Euro ed Euro 1, diesel Euro 2 ed Euro 3, commerciali diesel pre Euro, Euro 1 ed Euro 2 e dei ciclomotori e motocicli a due tempi pre Euro, mentre rimane sempre attivo l’obbligo di spegnimento del motore dei veicoli in sosta. Inoltre, sempre in conformità a quanto stabilito a livello regionale dal Piano Aria, da oggi e fino a martedì 9 febbraio 2016 sono stabilite le seguenti ulteriori misure emergenziali: è obbligatorio ridurre le temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati (fino a un massimo di 19 gradi centigradi nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali e fino a un massimo di 17 gradi centigradi nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali (sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive); nelle unità immobiliari dotate di sistemi di riscaldamento multi-combustibile, è vietato l’utilizzo di biomasse (legna, pellet, cippato, altro) in sistemi di combustione del tipo camino aperto.

Eventuali nuove disposizioni potranno stabilire la prosecuzione di tali misure emergenziali successivamente alla verifica dello stato di qualità dell'aria da parte di Arpa in programma il prossimo martedì 9 febbraio 2016. Per ulteriori dettagli e precisazioni è possibile consultare il sito www.comune.piacenza.it che riporta, anche in home page, tutte le informazioni utili sul tema. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento