Discoteca evacuata dopo l'incendio, «Così ci esercitiamo per essere pronti in caso di necessità»

Importante esercitazione del 118 in collaborazione con vigili del fuoco e volontari di Croce Rossa e Anpas Piacenza nella giornata di domenica 2 febbraio al Pierrot di Sarmato, dove si è simulato un incendio

Un momento dell'esercitazione (Foto Bonetti)

Un grosso incendio divampato durante una serata alla discoteca Pierrot; all’interno diverse persone, non si sa quante siano ancora vive, e quante ferite; la struttura della discoteca potrebbe essere pericolante. È questo lo scenario studiato dal 118 di Piacenza, in collaborazione con i vigili del fuoco e i volontari di Croce Rossa e Anpas Piacenza, nel quale domenica 2 febbraio i soccorritori sono entrati in azione per l'applicazione sul campo dei protocolli operativi in caso di maxi emergenze. 

La simulazione dell'incendio, con tanto di feriti interpretati dagli studenti del liceo Respighi e truccati dai truccatori di Croce Rossa e Croce Bianca, è stata realizzata alla discoteca Pierrot di Sarmato, messa a disposizione dalla proprietà. Nel parcheggio del locale è stato montato un Posto medico avanzato dai militi della Croce Rossa e un centro di comando per le operazioni di evacuazione messo a disposizione da Croce Bianca. Le operazioni di soccorso sono scattate nel tardo pomeriggio sotto la supervisione e il comando dei professionisti del 118, che hanno colto l’occasione anche per registrare filmati da poter utilizzare durante la formazione alle varie associazioni del territorio.

«Un pomeriggio intenso e di duro lavoro – spiega Alessandro Guidotti, presidente di Croce Rossa Piacenza – è un momento molto importante per noi, grazie a questa iniziativa possiamo testare le nostre capacità per operazioni di soccorso non ordinarie, dove sono presenti diversi feriti. Ci tengo a ringraziare tutti i volontari che hanno preso parte a questa esercitazione fin dalle prime ore del mattino».
«Un momento molto importante per le nostre associazioni del territorio – spiega Paolo Rebecchi, presidente di Anpas Piacenza – è importantissimo lavorare insieme ai professionisti del 118 e ai colleghi di Croce Rossa; questi scenari che vengono ricreati ci fanno capire l’importanza di continuare a esercitarci per essere pronti in caso di necessità. Mi preme ringraziare il 118 di Piacenza per averci fatto partecipare a questa iniziativa insieme ai nostri volontari che oggi sono qui presenti»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento