Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Esondazione: allarme rientrato

Non ci sono danni a cose e persone: l'esondazione del Trebbia in località Sant'Antonio ha allagato solo una parte di terreno e lambito alcune gru della zona. Monitoraggio della Protezione Civile fino a mezzanotte, con 10 squadre pronte ad intervenire

Nessun danno a cose e persone. Questa l'ultima dichiarazione della Protezione Civile in merito all'esondazione che ieri pomeriggio ha fatto fuoriuscire le acque del Trebbia dal letto in località Sant'Antonio.

Benchè nessuno, da quelle parti, ricordasse una piena così, l'acqua non ha danneggiato abitazioni e persone e si è limitata a lambire alcune gru della zona. I mezzi della Protezione Civile, comunque, hanno monitorato la zona fino alla mezzanotte di ieri, con dieci squadre (una quarantina di persone in tutto), pronte ad intervenire in caso di necessità. Ma l'allarme, già nel tardo pomeriggio di ieri, è rientrato.

Dopo la piena delle 15, le squadre intervenute a sostegno della popolazione della zona interessata e per mettere in sicurezza l'area, sono state le Guardie Ecologiche volontarie, il Club Alpino Italiano, l'Associazione Placentia e il Corpo Emergenza Radioamatori.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esondazione: allarme rientrato

IlPiacenza è in caricamento