Esplode la rabbia in via Marinai d'Italia: «Sindaco e assessori perché non vengono? Hanno paura?»

Per far sentire la propria voce i residenti, con il Comitato Rete Popolari hanno organizzato nel pomeriggio del 7 luglio un sit-in davanti al palazzo di via Marinai d'Italia più bersagliato dai vandalismi e dagli incendi

La protesta (Foto Gatti)

«Siamo stati abbandonati dall’amministrazione, da Acer e dalle forze dell’ordine». A dirlo i residenti di via Marinai d’Italia al Peep dopo l’ennesimo incendio doloso che ha distrutto lo scooter nella serata del 6 luglio. Per far sentire la propria voce i residenti, con il Comitato Rete Popolari hanno organizzato nel pomeriggio del 7 luglio un sit-in davanti al palazzo di via Marinai d'Italia più bersagliato dai vandalismi e dagli incendi. Tricolore, uno striscione con scritto "non siamo cittadini di serie b" e tanta, tantissima rabbia e delusione: «Aspettiamo, sindaco, assessori, istituzioni e nonostante i nostri appelli non si fanno vedere. Perché? Hanno paura, la stessa paura che abbiamo noi quando viene la sera e ci aspettiamo il peggio? Erano circa una ventina in strada, altrettanti affacciati dall'immenso palazzo di case popolari: «Non cediamo, non lasceremo che il quartiere venga definitivamente "requisito" da delinquenti e piromani che per noia, per dispetto, creano panico e insicurezza. Dobbiamo - e lo ripetono sempre - aspettare che ci scappi il morto?». Dopo aver elencato gli incendi che solo negli ultimi mesi hanno devastato diversi cassonetti, auto e vegetazioni, i componenenti del comitato Rete case popolari hanno ribadito l'impegno che si sono assunti nei confronti di tante famiglie che si sono stufate di veder impuniti gesti che da dispetti diventano reati impuniti.  Da qualche settimana alcune famiglie anche con il comitato Rete Case Popolari si stanno dando da fare per riprendere possesso della zona. Hanno spostato i bidoni per evitare che fossero incendiati (una delle ultime volte un uomo era rimasto ustionato nel tentativo  di spegnere un rogo) hanno fatto rimuovere le carcasse delle auto abbandonate in un garage. Acer con Protezione Civile in questo spazio comune che serve come parcheggio per i residenti che chiedono a gran voce un cancello che regoli gli accessi, hanno anche creato un garage per un loro mezzo in cambio - dicono i residenti - di sei ore di pattugliamento, ma dicono: «a noi serve qualcuno che controlli la sera e la notte, e invece va sempre peggio, la sera non passa mai una pattuglia e queste persone fanno ciò che vogliono». 

Esplode la rabbia in via Marinai d'Italia: «Sindaco e assessori perché non vengono? Hanno paura?»-2

Esplode la rabbia in via Marinai d'Italia: «Sindaco e assessori perché non vengono? Hanno paura?»-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento