Espulso perché irregolare aggredisce un gruppo di giovani, denunciato

Nei guai è finito un marocchino di 23 anni che è stato bloccato dai carabinieri del Radiomobile e dell'Aliquota alla cooperativa di Sant'Antonio. Era ubriaco fradicio e ha molestato e aggredito un gruppo di amici

Immagine di repertorio

Irregolare sul territorio era già stato invitato a lasciare l'Italia per ordine del questore, e invece nella notte del 13 settembre ha molestato pesantemente un gruppo di amici che stavano passando la serata alla cooperativa di Sant'Antonio. Nei guai è finito un marocchino di 23 anni che è stato bloccato dai carabinieri del Radiomobile e dell'Aliquota. Prima dell'arrivo dei militari, ubriaco fradicio, ha cercato di aggredire i giovani, poi avrebbe lanciato a terra un posacenere ed era diventato violento per questo uno dei ragazzi ha cercato di bloccarlo. I carabinieri lo hanno caricato in auto e portato al comando provinciale dove è stato sanzionato per ubriachezza e denunciato per non aver ottemperato all'ordine di espulsione. Ora la sua posizione è nuovamente al vaglio dell'Immigrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento