rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Castel San Giovanni

Evade dai domiciliari per andare dal ferramenta e poi si ferma al bar, 66enne arrestato

Stava scontando due mesi di pena per aver minacciato un vicino con una falce, i carabinieri gli trovarono anche una carabina in casa. Il 19 febbraio è evaso per fare una commissione

Stava scontando due mesi di domiciliari nella sua abitazione di Castelsangiovanni per aver minacciato nel 2016 un vicino di casa con una falce. Il 21 2021 gennaio quando i carabinieri gli notificarono la condanna definitiva (due mesi) gli trovarono in casa  una carabina calibro 12, senza marca e modello, 46 cartucce dello stesso calibro e altre 14 cartucce calibro 36 che non erano state regolarmente denunciate e per questo era stato indagato. L'uomo però è finito nuovamente nei guai il 19 febbraio quando i carabinieri lo hanno trovato davanti ad un bar. Lo hanno portato in caserma e successivamente arrestato: sembra che fosse uscito per andare dal ferramenta per comprare un pezzo di ricambio che serviva per riparare un elettrodomestico, nel tornare aveva visto il bar aperto e si era fermato. E' comparso per il processo per direttissima davanti al giudice Laura Pietrasanta e al pm Sara Macchetta difeso dall'avvocato Luigi Ruggeri. Il processo è stato rinviato e lui rimesso ai domiciliari. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per andare dal ferramenta e poi si ferma al bar, 66enne arrestato

IlPiacenza è in caricamento