Evade due volte in quattro giorni, patteggia e rimane in carcere

Le Novate

Era ai domiciliari per furto ma era riuscito ad evadere due volte in quattro giorni. Nella mattinata del 19 luglio è comparso in aula, difeso dall'avvocato Sergio Castagnetti, per la direttissima davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. Ha patteggiato dieci mesi e venti giorni che sconterà alle Novate. Protagonista dei fatti un nomade di 48 anni pluripregiudicato residente nel campo di via Torre della Razza.  Il 14 luglio era evaso ma era stato bloccato dai carabinieri in piazza Sant'Antonino con due bici rubate, il 17 luglio era evaso di nuovo ed era stato arrestato in via Roma in bicicletta e con in tasca un grammo di cocaina. A fermarlo sempre i carabinieri della stazione Levante che lo conoscono da anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento