Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Fa il pusher anche nel Piacentino l'uomo che ad agosto stuprò una ragazza a Milano

Arrestati due marocchini: sono accusati di aver stuprato una connazionale a Milano. Ad incastrarli i poliziotti della squadra mobile milanese. Uno dei due fa il pendolare dello spaccio

E' un pusher marocchino che "lavora" anche nel Piacentino uno degli stupratori di una ragazza marocchina, con lui è finito in manette anche il suo complice, un altro connazionale. La violenza è avvenuta tra il 31 e il 1 settembre a Milano, zona Corvetto. I due avevano incontrato la ragazza in un locale e insieme poi erano andati nell'appartamento di lei - riporta Il Giorno -. La giovane si sentiva sicura perché uno dei due conosceva la sua famiglia, poi la violenza e le botte. A risalire ai due la squadra mobile dopo la denuncia della vittima che ha raccontato tutto. I poliziotti hanno indagato a lungo e anche grazie ai tabulati telefonici con un tassista abusivo, a foto su un profilo Facebook e a intercettazioni telefoniche fanno bingo e li trovano. I due aguzzini parlavano al cellulare tra loro e anche con un conoscente di quello che era successo quella sera con la ragazza. Il pusher che spaccia nel Piacentino è sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di firma al commissariato di Scalo Romana e ha precedenti per resistenza, spaccio e  tentato furto. L'uomo formalmente - prosegue Il Giorno - è domiciliato a Milano ma di fatto da il pendolare della droga tra Piacenza e Pavia. I due sono accusati di violenza sessuale e rapina (cellulare della vittima). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il pusher anche nel Piacentino l'uomo che ad agosto stuprò una ragazza a Milano

IlPiacenza è in caricamento