Farnesiana: si accorge del furto e chiude il ladro nel furgone, il complice lo picchia

Calci e pugni perché aveva scoperto un ladro mentre rubava un trapano dal furgone della ditta per cui lavora. E' successo nella giornata del 31 luglio in via Farnesiana

Repertorio

Calci e pugni perché aveva scoperto un ladro mentre rubava un trapano dal furgone della ditta per cui lavora. E' successo nella giornata del 31 luglio in via Farnesiana. Un operaio tunisino di 45 anni dipendente di una ditta di serramenti stava effettuando alcuni lavori all'interno di un'abitazione quando è sceso in strada per prendere alcuni attrezzi nel furgone parcheggiato in via Farnesiana ed è in quel momento che ha notato una persona all'interno del mezzo. Prontamente ha chiuso il portellone impedendo al ladro di uscire ma non ha fatto in tempo a chiamare il 113 perché il complice del malvivente si è avvicinato e prima ha finto di volerlo aiutare e poi lo ha colpito con un calcio alle parti basse e con un pugno in pieno viso. Il tunisino è finito a terra e ha visto scappare i due ladri a bordo di un'auto grigia. Sul posto poi sono arrivate le volanti della polizia che hanno ricostruito l'accaduto e avviato le indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento