rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca

Dopo l'incidente in stazione riapre la circolazione su due binari

AGGIORNAMENTO ORE 18.30 DELL'11 DICEMBRE - È ripreso alle 15.30 su entrambi i binari il traffico ferroviario fra Piacenza e Piacenza Ovest, linea Milano – Piacenza – Bologna. Alle 6.10 era stata attivata la circolazione alternata su un solo binario. I treni regionali con origine Milano e destinazione finale Piacenza e viceversa sono limitati a Codogno fino al completo ripristino dell’infrastruttura, previsto nei prossimi giorni. Fra Codogno e Piacenza è attivo un servizio di autobus sostitutivi. I lavori di ripristino, necessari dopo lo svio di un carro merci estero tra Piacenza e Piacenza Ovest nel pomeriggio di ieri martedì 10 dicembre, sono continuati durante tutta la notte e nella giornata di oggi. All’opera 60 persone fra tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e ditte appaltatrici.

----

È riattiva dalle ore 6.10 la circolazione ferroviaria alternata, con rallentamenti fino a 20 minuti, fra Piacenza e Piacenza Ovest. I treni in stazione a Piacenza sono ricevuti al binario 4. È stata riprogrammata anche l’offerta commerciale, previsti quattro treni all’ora. I lavori di ripristino dell’infrastruttura, a causa dello svio di un carro merci estero tra Piacenza e Piacenza Ovest nel pomeriggio di ieri, sono stati portati avanti durante tutta la notte. Ancora all’opera 60 persone tra tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e ditte appaltatrici per la riattivazione del secondo binario. Sono disponibili 6 bus a Piacenza e 5 a Codogno per servizi sostitutivi di spola.

INCIDENTE FERROVIARIO DI PIACENZA, RANCAN (LEGA): «LA REGIONE  FACCIA LUCE SULLE RESPONSABILITÀ»

Matteo Rancan, consigliere della Lega in Regione ha presentato oggi un’interrogazione alla giunta regionale per ottenere chiarimenti sull’incidente ferroviario avvenuto a Piacenza nel pomeriggio del 10 dicembre. L’atto ispettivo punta ad inquadrare le responsabilità del sinistro e a verificare l’adeguatezza e la tempestività di un eventuale servizio sostitutivo delle corse. «Sebbene si sia evitata una sciagura di gravissime proporzioni, quello capitato a Piacenza – commenta Rancan – resta un tremendo e spaventoso episodio per tutti i pendolari e viaggiatori coinvolti. In questi momenti nei quali spicca il silenzio del presidente regionale Bonaccini e di tutta la sua giunta, esprimo tutta la mia più sentita vicinanza ai passeggeri che hanno vissuto un'impressionante esperienza. L’esecutivo regionale si impegni ora ad evitare i disagi conseguenti all’accaduto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incidente in stazione riapre la circolazione su due binari

IlPiacenza è in caricamento