Festa degenera, colpito al collo da una bottigliata. Ferito un ragazzo

Una lite è degenerata al centro missionario scalabriniano di via Caccialupo mentre si teneva una festa tra sudamericani e filippini. Giovane all'ospedale in ambulanza. Sul posto polizia e carabinieri

Polizia e carabinieri intervenuti sul posto

Un giovane è stato aggredito in pieno giorno durante una festa al centro missionario scalabriniano di via Caccialupo. E’ stato colpito alla gola con una bottiglia ed è stato trasportato in ospedale dall’ambulanza del 118. Polizia e carabinieri stanno ora dando la caccia all’aggressore.
Il fatto è accaduto poco prima delle 18 di domenica 31 luglio quando sul posto sono accorse le volanti della polizia insieme ai carabinieri e a una pattuglia della guardia di finanza. Pareva infatti che l’aggressore fosse ancora all’interno del centro missionario dove si stava tenendo una festa con un centinaio di cittadini extracomunitari, per lo più sudamericani e filippini. La polizia sta anche indagando sulla precisa dinamica dell’accaduto, molto probabilmente una lite degenerata in aggressione, e alcuni giovani sono stati portati in questura per essere ascoltati.

Dopo essere stato ferito con una bottigliata al collo, il giovane sanguinante è corso all’esterno verso lo stradone Farnese dove è stato soccorso dall’ambulanza della Croce bianca che lo ha trasportato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento