Cronaca

«I piacentini stanno sopportando tante privazioni e limitazioni: siamo al vostro servizio, chiamateci»

Oggi si celebra il 169esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato. Il questore: «La situazione attuale non consente ancora di celebrarla con una cerimonia pubblica ma per noi è comunque un’occasione importante per ricordare i nostri valori e gli elementi che caratterizzano le nostre attività»

Un momento della celebrazione

Oggi si celebra il 169esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato. «La situazione attuale non consente ancora di celebrarla con una cerimonia pubblica ma per noi è comunque un’occasione importante per ricordare i nostri valori e gli elementi che caratterizzano le nostre attività».

TUTTI I DATI E LE TABELLE DELL'ATTIVITA' DELLA POLIZIA DI STATO

questore 2021-2A dirlo il questore Filippo Guglielmino che ha illustrato il bilancio dell'anno trascorso. Accanto lui due nuovi funzionari,. Dopo il tirocinio di sei mesi saranno collocati in servizio operativo dove si renderà necessaria la loro presenza. «Abbraccio virtualmente - dice -  le colleghe e i colleghi della polizia di Stato e dell’amministrazione civile dell’Interno per l’impegno che hanno sempre profuso e ringrazio i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per il confronto diretto ma sereno: oggi è anche la loro festa. Nessuna articolazione della questura e delle specialità della polizia si è mai risparmiata e ciò ha consentito di conseguire risultati ragguardevoli pur in concomitanza con un significativo decremento dei reati, soprattutto di quelli contro il patrimonio. Sono orgoglioso dei funzionari, miei diretti collaboratori e fiero di essere a capo della polizia in questa operosa provincia dopo quasi un anno di permanenza». «Il Covid 19 interessa tuttora anche operatori della Polizia di Stato e i loro familiari. Pur consapevoli del pericolo, abbiamo affrontato questo “nemico invisibile” con coraggio e sacrificio per far sentire meno sola la comunità piacentina. In questa delicata fase socioeconomica il nostro maggior impegno è costituito indubbiamente dal dover garantire la sicurezza in occasione delle frequenti manifestazioni di piazza, che dobbiamo vigilare con grande equilibrio. Un sentito riconoscimento va al direttore generale dell’Ausl Luca Baldino, che ci ha consentito con granAndrea Zacconi e Paolo Verdecchia nuovi funzionari-2de generosità, di riattivare il Posto di Polizia al Pronto Soccorso dell’ospedale e al Generale Claudio Santamaria dell’Esercito, la Forza Armata nella quale in gioventù ho servito, per il generoso contributo logistico per la realizzazione del Polo Vaccinale. Saluto i cittadini di questa provincia: stanno sopportando tante privazioni e limitazioni, seppure necessarie. Siamo al vostro servizio e se possiamo essere utili chiamateci senza indugio».

IL CRIMINE AL TEMPO DEL COVID -  Sono state 25.939 le chiamate totali al 113, 2897 gli interventi delle volanti e 2897 gli interventi richiesti alla centrale. Sono state arrestate complessivamente dalle varie specialità 74 persone, mentre le denunciate sono 799. Calano i reati sia in città sia in provincia, sia quelli contro la pesona (lesioni, minacce, omicidi etc) che sono 270 contro i 302 dell'anno precedente sia quelli contro il patrimonio (furti, rapine) che calano del 13%: da 2136 a 1864 per un totale complessivo (anche per quanto riguarda lo spaccio di droga e altri reati) di 4182. IN provincia il trend è identico con un calo considerevole di furti e di reati contro la persona. In tempo di pandemia e restrizioni ovviamente si verificano situazioni straordinarie: la polizia postale in questo fragente ha avuto un ruolo molto importante denunciando 146 persone acquisendo notizie di reato per un totale di 713 contro i 299 dell'anno precedente. Infatti sono aumentate truffe on line, raggiri informatici ma anche minacce e stalinkg mezzo social network. Nel mirino della polizia anche la violenza di genere e i maltrattamenti: «stiamo cercando di attrezzarci al meglio per mappare in città tutte quelle situazione border line che potrebbero sfociare in violenze vere e proprie cosicché gli operatori delle volanti siano sempre informati di interventi precedenti, siano al corrente della situazione in modo da avere tutti gli strumenri necessari per agire tempestivamente», ha detto il questore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«I piacentini stanno sopportando tante privazioni e limitazioni: siamo al vostro servizio, chiamateci»

IlPiacenza è in caricamento