menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival del Diritto alla conclusione, ecco tutti i numeri dell’edizione 2014

Termina il Festival del Diritto con 104 eventi in calendario in quattro giorni. Si aspetta la prossima edizione dedicata al “Futuro” e ai temi di Expo 2015

Sarà il Futuro, il tema portante della prossima edizione del Festival del Diritto, ma la manifestazione riserverà un’attenzione particolare ai contenuti di Expo 2015, la vetrina internazionale che prenderà il via il prossimo 1 maggio, a Milano, intitolata “Nutrire il pianeta”. Lo hanno annunciato il sindaco Paolo Dosi e Stefano Rodotà, coordinatore scientifico della kermesse, a margine dell’incontro conclusivo con lo storico Emilio Gentile nel Salone di Palazzo Gotico.

Sono stati 104, gli eventi in calendario nei quattro giorni della manifestazione, di cui oltre 70 nell’ambito del programma partecipato proposto da scuole, associazioni e ordini professionali. In linea con l’anno scorso gli accessi al sito web del Festival e i contatti all’Infopoint, così come le presenze rilevate ai vari eventi, tra cui hanno richiamato la maggiore affluenza di pubblico gli incontri con il presidente del Senato Pietro Grasso, il fondatore di “Libera” don Luigi Ciotti e il segretario generale della Fiom Maurizio Landini. La stima si attesta, come nel 2013, sulle 25mila presenze complessive nelle sale, cui si aggiunge una trentina di spettatori che mediamente ha seguito ciascuna diretta presso il Mediacenter allestito in piazza Cavalli, con punte di 80 persone per gli appuntamenti di maggior rilievo (Grasso, Don Ciotti). Oltre 10mila i collegamenti rilevati per le dirette trasmesse via web nei quattro giorni.

Il Festival ha fatto notizia sulla Rai, non solo con la troupe del Tg3 regionale, ma anche con la trasmissione Agorà, che nella mattinata di lunedì 29 settembre, alle 8, manderà in onda su Rai 3 l’intervista a Maurizio Landini realizzata poco prima del suo intervento a Palazzo Gotico. Lo stesso Landini è stato protagonista, in collegamento dagli uffici di Palazzo Mercanti, di una diretta di mezz’ora con “L’intervista”, spazio domenicale condotto da Maria Latella su SkyTg24. Alla copertura capillare garantita da tutti gli organi di informazione piacentini, si è aggiunta quella del “Sole24Ore”, che ha seguito le quattro giornate del Festival con una propria inviata, nonché de “Il Fatto Quotidiano”, “La Stampa”, “Repubblica”, “Avvenire”, “Il Messaggero”, “La Padania” e quotidiani locali di Brescia e Verona. Particolare risonanza, anche attraverso i lanci dell’Agenzia Ansa, hanno avuto le dichiarazioni di Maurizio Landini in tema di lavoro, del presidente dell’Associazione nazionale Magistrati Rodolfo Maria Sabelli e del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che proprio nella cornice della sala dei Teatini ha annunciato un imminente provvedimento a tutela delle librerie storiche italiane.

Non può mancare, nel bilancio conclusivo della settima edizione, l’aspetto relativo all’impegno dei 250 volontari – tra l’associazione I Lupi e gli studenti degli istituti superiori del territorio – che hanno garantito con la loro assidua presenza la buona riuscita di tutti gli aspetti organizzativi. Come nelle passate edizioni, intensa la partecipazione dei redattori delle testate scolastiche, con 124 redattori e fotografi in erba che hanno intervistato, tra gli altri, il presidente Grasso in una conferenza stampa loro dedicata, l’architetto Mario Botta, Salvatore Settis, le giornaliste Bianca Berlinguer e Maria Novella De Luca, Franco Mussida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento