menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Rodotà e Paolo Dosi

Stefano Rodotà e Paolo Dosi

Festival del Diritto, Rodotà annuncia il tema del prossimo anno: "La Dignità"

In continuità con le ultime due edizioni le presenze registrate, con grande affluenza, in particolare, per le conferenze di Giorgio Napolitano, di Gustavo Zagrebelsky e di Lilian Thuram. Circa 2mila al giorno gli accessi al sito web del Festival

"La dignità": questo il titolo che nel 2016 connoterà il Festival del Diritto, annunciato come sempre dal coordinatore scientifico Stefano Rodotà e dal sindaco, Paolo Dosi, al termine dell’incontro conclusivo di questa edizione, che ha visto protagonista nel salone monumentale di palazzo Gotico il costituzionalista Enzo Cheli.

Un centinaio, anche quest’anno, gli eventi in calendario nei quattro giorni della kermesse, di cui una settantina espressione del programma proposto da scuole, associazioni e ordini professionali (circa 20 gli incontri accreditati per la formazione degli avvocati, uno per gli architetti).  

In continuità con le ultime due edizioni le presenze registrate, con grande affluenza, in particolare, per le conferenze dell'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del presidente emerito della Corte Costituzionale Gustavo Zagrebelsky e del ex calciatore Lilian Thuram, nonché degli scrittori Walter Siti e Gianrico Carofiglio. Circa 2 mila al giorno gli accessi al sito web del Festival, con un totale di 5500 utenti per le dirette video trasmesse in streaming on line – con punte di 450 contemporaneamente.

Fondamentale, come sempre, l’apporto dei volontari: 188 studenti degli istituti Cassinari, Colombini, Gioia, Ipsia Leonardo da Vinci, Isii Marconi, Respighi, Romagnosi, Tramello, il Volta di Borgonovo Val Tidone e il Mattei di Fiorenzuola d’Arda. Accanto a loro, in un ruolo operativo e di coordinamento, 15 volontari del Gruppo cinofilo di Protezione Civile “I Lupi”.
Anche il concorso “La voce delle scuole” ha confermato il successo di partecipazione delle edizioni precedenti: 130 redattori per 13 testate studentesche: “Etra” del liceo Cassinari, “L’Acuto” del liceo Gioia, “Il buco” del liceo Respighi, “Hell” dell’Isii Marconi, “L’eco di Giulia” del liceo Colombini, “Il selvaggio” dell’Ipsia Leonardo da Vinci, “The Mente” del Romagnosi, “Teodolite” del Tramello, “Obiettivo Terra” del Marcora di Cortemaggiore, “A conti fatti” dell’istituto Volta di Borgonovo, “Carpe Diem” del Mattei di Fiorenzuola, “Chi ne più ne ha…” e www.news dell’istituto comprensivo di Cadeo e Pontenure.

Accanto a loro, gli studenti della Libera università Guido Carli, che per il terzo anno consecutivo ha scelto di favorire la partecipazione dei propri iscritti al Festival del Diritto.

Stefano Rodotà-3 Paolo Dosi-16

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento