rotate-mobile
Cronaca Borgonovo Val Tidone

Fiera dell'Angelo, finanzieri in borghese sequestrano centinaia di articoli contraffatti

I finanzieri di Piacenza e Castelsangiovanni, confondendosi tra gli avventori delle bancarelle, hanno più volte colto in flagranza il "malcapitato" ambulante, che sicuro dell'assenza delle forze di polizia, vendeva "falsi"

Durante le festività pasquali, in concomitanza con la fiera dell’Angelo di Borgonovo, il comando provinciale della guardia di finanza di Piacenza ha messo in campo un elevato dispiegamento di forze finalizzato ad arginare l’annoso problema della vendita dei marchi contraffatti. Già nella mattinata di Pasqua i militari di Piacenza e Castelsangiovanni, hanno sgomberato alcuni venditori abusivi dalle aree dedicate alla fiera.  La folta presenza di venditori ambulanti, giunti da gran parte del Nord Italia, ha richiesto tuttavia anche l’impiego di militari in abiti borghesi, il cui compito è stato quello di individuare e sequestrare capi di vestiario griffati.

I finanzieri, confondendosi tra gli avventori delle bancarelle, hanno infatti più volte colto in flagranza il "malcapitato" ambulante, che sicuro dell’assenza delle forze di polizia, vendeva "falsi". Le fiamme gialle hanno sequestrato centinaia di articoli tra capi di abbigliamento, calzature, borse, orologi, profumi ed accessori  con il marchio contraffatto delle più note case di moda.

"I risultati sin qui conseguiti testimoniano il costante impegno, a tutto campo, profuso dalle fiamme gialle piacentine, affinché l’attività di prevenzione e repressione posta in essere dal corpo sia finalizzata alla tutela di chi opera quotidianamente nel rispetto delle leggi e della leale concorrenza", si legge in una nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera dell'Angelo, finanzieri in borghese sequestrano centinaia di articoli contraffatti

IlPiacenza è in caricamento