Ricerche in Nure, nessuna traccia di Filippo Agnelli. Trovato degli indumenti

Soccorritori e tecnici impegnati per tutta la giornata del 4 marzo ma senza esito. Trovati brandelli di indumenti che al momento non sono però riconducibili con certezza al piacentino scomparso a causa dell'alluvione

(Foto Soccorso Alpino Piacenza)

Sono durate nove ore le ricerche di Filippo Agnelli, l’uomo di 67 anni di cui si sono perse le tracce dalla notte del 14 settembre, quando l’alluvione si è abbattuta sulla provincia e sulla Valnure, e l’auto dell’uomo - che viaggiava insieme al figlio Luigi, poi trovato morto - venne inghiottita dal fiume in piena.

In campo, per le ricerche, una trentina tra uomini del Corpo Forestale, i volontari della Protezione Civile di Piacenza e i tecnici del Soccorso alpino di Piacenza. Dalle 8 alle 17 del 4 marzo è stata battuta la zona tra Pontedellolio e Vigolzone, ma senza esito. E’ stato perlustrato il greto del Nure da Recesio verso valle, ma senza alcuna traccia.

Le ricerche sono state sospese poiché a parte alcuni reperti - non direttamente riconducibili al disperso - la battuta  non ha fornito esiti utili al ritrovamento del corpo inghiottito dalla furia del Nure lo scorso 14 settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento