San Nicolò: Inzaghi regala un campo di calcetto al suo paese

Filippo Inzaghi ha regalato un campo di calcetto a San Nicolò, il suo paese. Il campetto sarà destinato ai giovani, "Sono emozionato perché qui ho iniziato a giocare a pallone"

Filippo Inzaghi regala un campo di calcetto a San Nicolò, il paese della prima cintura cittadina di Piacenza in cui ha mosso i primi passi calcistici. Il taglio del nastro è avvenuto ieri, 28 marzo, e il campetto sarà destinato ai giovani, Inzaghi assieme ai compagni campioni del mondo lo aveva promesso dopo i Mondiali del 2006.

"Sono emozionato perché qui ho iniziato a giocare a pallone - ha detto Pippo - e delimitavamo le porte con le borse del San Nicolò. Tantissimi ricordi mi legano a questo paese, dove ancor oggi abita la mia famiglia e dove torno appena posso".

Poi sulle sue condizioni di salute. "Sto abbastanza bene, il ginocchio non mi dà più fastidio e penso di tornare a giocare entro una ventina di giorni. Quando esattamente? Solo quando sarò al 100% della condizione, ho avuto un infortunio grave, non si può scherzare, in passato dopo gli infortuni a volte ho avuto troppa fretta di ritornare in campo".

"Il mio futuro? Se guarisco bene vorrei fare un altro anno e chiudere al Milan" Sulle disavventure europee dei rossoneri: "Difficile spiegare, in Europa evidentemente ci manca qualcosa. A Londra però con un po' più di fortuna avremmo vinto e saremmo andati avanti noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto al campionato, "siamo davanti e quindi arbitri del nostro destino - spiega Inzaghi - se le vinciamo tutte le scudetto di certo non ci sfugge. Il derby? Si dice che di solito lo vince chi non è favorito e in questo caso leggo che è l'Inter. Speriamo sia così, ma ovviamente sappiamo tutti che questa è una partita che sfugge ad ogni pronostico. L'assenza di Ibra? E' come quelle di Pirlo, Ambrosini e la mia, siamo un grande squadra e chi gioca è comunque all'altezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento