rotate-mobile
Cronaca

Alfonso Filosa e Fumagalli rinviati a giudizio. Bianchi condannato a 3 anni con rito abbreviato

Alfonso Filosa è stato rinviato a giudizio. Insieme all'ex direttore dell'ispettorato del Lavoro, accusato di aver preso denaro in cambio di avvertimenti agli imprenditori sui controlli dei carabinieri che sarebbero arrivati

Alfonso Filosa è stato rinviato a giudizio. Insieme all'ex direttore dell'ispettorato del Lavoro, accusato di aver preso denaro in cambio di avvertimenti agli imprenditori sui controlli dei carabinieri che sarebbero arrivati (e che lui avrebbe anche provveduto ad ammorbidire), è stato rinviato a giudizio anche Morgan Fumagalli, l'imprenditore milanese che è finito nella stessa inchiesta.

Entrambi compariranno in aula davanti al collegio giudicante del tribunale di Piacenza il 19 gennaio prossimo. Questa mattina davanti al giudice per l'udienza preliminare Giuseppe Bersani e al pubblico ministero Antonio Colonna, Filosa ha consegnato una memoria di 30 pagine dove dà una propria versione dei fatti. In aula, insieme all'avvocato Michele Passarella che difende Fumagalli, c'erano anche i due difensori di Filosa, gli avvocati Benedetto Ricciardi e Luigi Alibrandi.

«In dibattimento - hanno detto i difensori - avremo la possibilità di ascoltare tutti quegli imprenditori chiamati a testimoniare e siamo sicuri che riusciremo a dimostrare l'innocenza di Alfonso Filosa». Questa mattina sono state confermate anche le posizioni degli imputati che hanno scelto riti alternativi. In primis Fausto Bianchi che, scegliendo il rito abbreviato, ha rimediato una condanna a tre anni (il pm aveva chiesto due anni e otto mesi), e poi i patteggiamenti per la moglie e la figlia di Filosa e per Gianni Salerno e Giorgio Cantarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfonso Filosa e Fumagalli rinviati a giudizio. Bianchi condannato a 3 anni con rito abbreviato

IlPiacenza è in caricamento