Fingono una rissa per attirare in trappola gli agenti: quattro poliziotti picchiati 

Polizia penitenziaria, la denuncia dell’Uspp: due giorni di disordini all’interno del penitenziario delle Novate. Il sindacato chiede al Governo di inasprire le pene e negare i benefici a chi aggredisce il personale in servizio

Una finta aggressione per attirare in una trappola gli agenti e avventarsi contro di loro. Il risultato è di quattro poliziotti feriti: due ispettori e due assistenti capo. E’ il bilancio dell’ennesimo atto di violenza, avvenuto all’interno del carcere delle Novate, contro la polizia penitenziaria. L’aggressione è avvenuta lunedì 2 dicembre. Due detenuti cileni avrebbero inscenato una falsa aggressione per poi picchiare gli agenti intervenuti per sedare la rissa. I cileni sono già stati trasferiti e la polizia penitenziaria sta valutando la loro posizione per una eventuale denuncia alla procura. A segnalare l’aggressione è il sindacato Uspp che chiede che il Governo “introduca specifiche norme che stabiliscano opportune contrazioni all’accesso dei benefici previsti dall’ordinamento penitenziario e, soprattutto, è indispensabile un inasprimento delle pene detentive per chi commette reati contro il personale di Polizia penitenziaria nell’esercizio delle sue funzioni”.

Il sindacato sottolinea, poi, come questi episodio si ripetano con frequenza. Pochi gli agenti in servizio che, ricorda l’Uspp, devono fronteggiare una popolazione carceraria italiana che vede il 4% affetto da disturbi psichici, il 10% colpito da depressione e il 65% con un disturbo della personalità. Fattori, questi, che si aggravano anche per il sovraffollamento. Tutto questo porta a 3.500 feriti tra gli agenti e a un totale di 132 suicidi. L’aggressione di lunedì è stato il secondo episodio in due giorni. Domenica, infatti, alcuni detenuti avrebbero scatenato disordini adducendo futili motivi e lamentando di non aver svolto il colloquio con gli educatori, di non essere stati visitati nell’infermeria del penitenziario. I detenuti avrebbero rotto vetri e porte e danneggiato le salette per la socialità. In questo caso, non si sono registrati feriti e il personale è riuscito riportare la calma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Schianto fra tre auto, due donne ferite: una è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento