rotate-mobile
Cronaca Lugagnano Val D'Arda

Si fa assumere come bidello con un diploma falso, denunciato 43enne

Prima all’istituto comprensivo di Lugagnano poi in quello della Valnure. Il diploma presentato era falso e non aveva mai frequentato la scuola che indicava. A denunciarlo i carabinieri della Valdarda

Un collaboratore scolastico, di 43 anni, è stato denunciato dai carabinieri della Stazione di Lugagnano per abusivo esercizio della professione, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico e truffa aggravata ai danni dello Stato. Con il titolo falso era riuscito a scalare la graduatoria e ad entrare in un istituto piacentino. I carabinieri di Lugagnano a conclusione di alcuni specifici accertamenti lo hanno denunciato alla Procura. Il 27 settembre 2021, il 43enne, era stato assunto all’istituto comprensivo di Lugagnano  con l’incarico di collaboratore scolastico e a corredo della domanda di inserimento in graduatoria triennale aveva consegnato una copia del diploma. Sino al 7 ottobre 2021 ha prestato servizio presso una scuola di Lugagnano, poi l'8 ottobre 2021 è stato assunto con un contratto sino al 30 giugno 2022 dall’istituto comprensivo della Valnure. Come previsto per tali assunzioni la direzione scolastica ha verificato i titoli ed in particolare il diploma presentato dal 43enne conseguito presso la Scuola Don Carlo Gnocchi di Carate Brianza. In realtà il diploma presentato era falso e addirittura il 43enne non aveva mai frequentato la scuola di Carate Brianza. I carabinieri di Lugagnano ultimati tutti gli accertamenti del caso, hanno denunciato il 43enne. Il contratto è stato risolto, il suo nome è stato cancellato dalle graduatorie ATA per il triennio 2021/2024 e tutte le scuole dove aveva presentato domanda sono state informate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fa assumere come bidello con un diploma falso, denunciato 43enne

IlPiacenza è in caricamento