Fiorenzuola, cittadinanza italiana per due coniugi marocchini

Da trent'anni in Italia, la coppia collabora con il Comune e altre istituzioni. L'assessore Mussi: "Autentico modello d'integrazione"

A partire da martedì 14 settembre la Repubblica italiana può contare su due nuovi cittadini: Malika El Idrissi El Arari e Mohamed Jamaa. Il giuramento sulla Costituzione è avvenuto nella Sala dell'Orologio del Comune di Fiorenzuola, alla presenza dell'assessore ai Servizi sociali Angelo Mussi, che ha donato ai due nuovi cittadini italiani, nati in Marocco, ma residenti nel nostro Paese da una trentina d'anni, una copia della carta costituzionale.

"E' stato per me un onore consegnare la cittadinanza italiana a Malika e Mohamed - spiega l'assessore Mussi - due autentici modelli di integrazione. Sono due persone che collaborano da tempo con il Comune di Fiorenzuola e con altre istituzioni locali, impegnandosi quotidianamente a favorire i processi di integrazione dei cittadini stranieri residenti nella nostra città".

Malika El Idrissi El Arari, due lauree in Scienze politiche e giurisprudenza, collabora da anni con il Comune di Fiorenzuola e con l'Azienda sanitaria in qualità di mediatrice culturale e sviluppa progetti legati all'immigrazione in ambito comunale, provinciale e regionale. Il marito, Mohamed Jamaa, collabora con lo sportello dedicato ai cittadini stranieri della Cisl, fa parte del circolo culturale Panorama, dell'associazione Fiorenzuola Oltre i Confini ed è volontario della Pubblica Assistenza e dell'Avis. Entrambi sono componenti del forum Il Mondo Dietro l'Angolo, che ha curato l'organizzazione della Festa Multietnica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il ricevimento della cittadinanza italiana - osserva Malika El Idrissi El Arari - rappresenta per noi la chiusura di un percorso iniziato quasi trent'anni fa, quando ci siamo trasferiti dal Marocco in Italia. I nostri figli sono nati in Italia e da dieci anni viviamo a Fiorenzuola. Ci sentiamo dunque da tempo cittadini italiani a tutti gli effetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento