menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I quattro giovani afgani appena scesi dal tir (foto di Leonardo Trespidi)

I quattro giovani afgani appena scesi dal tir (foto di Leonardo Trespidi)

Dalla Grecia a Fiorenzuola nella cella frigo di un tir, salvati quattro afgani

Sono stati trovati la sera di sabato 30 maggio nell'area di sosta dell'Autogrill di Fiorenzuola. Tre di loro sarebbero minorenni: stanno bene. Portati in ospedale e poi in Questura per gli accertamenti

Sarebbero partiti dalla Grecia e sul rimorchio del camion nel quale erano saliti, probabilmente speravano di raggiungere il Nord Europa. Il viaggio di quattro afgani si è concluso nell’area di servizio Arda Est di Fiorenzuola, lungo l’autostrada A1 in direzione Milano, poco prima delle 21 di sabato 30 maggio. I contorni del ritrovamento dei quattro stranieri non sono ancora noti. Ciò che sarebbe pressoché certo è che hanno percorso migliaia di chilometri all’interno del rimorchio di un camion adibito a cella frigorifera, fortunatamente spenta. I poliziotti delle pattuglie della polizia Stradale di Guardamiglio, che ha la competenza sul tratto autostradale, hanno raccolto le testimonianze dell’autista del mezzo e di quelli che, sabato sera, erano in sosta nel parcheggio dell’Autogrill. Chi li abbia trovati rinchiusi nel rimorchio ancora non è chiaro: potrebbe essere stato lo stesso conducente del tir oppure gli agenti della Stradale in un controllo di routine. Sta di fatto che nell’area di servizio sono arrivate almeno quattro pattuglie e successivamente due ambulanze, quella infermieristica del 118 di Fiorenzuola e quella della Pubblica Assistenza di Cortemaggiore. Sanitari e volontari hanno trasportato i quattro stranieri al pronto soccorso di Piacenza. Qui in serata sono stati sottoposti ad alcuni accertamenti, utili anche per determinare la loro età: le loro condizioni di salute sono buone. Secondo le prime informazioni tre di loro sarebbero minorenni, l’altro avrebbe qualche anno in più. Ora spetterà ai poliziotti della Questura di Piacenza, dove sono stati portati dopo le visite mediche, accertare identità provenienza e soprattutto il Paese verso il quale erano diretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento