rotate-mobile
Cronaca Castel San Giovanni

Floravilla: è tornato con successo il giardino fiorito di Castel San Giovanni

Dopo 5 anni la manifestazione dedicata a fiori e piante conquista il pubblico a Villa Braghieri

 Floravilla è tornata: la terza edizione, andata in scena nel fine settimana a distanza di cinque anni dalla sua ultima apparizione, ha registrato uno strepitoso successo di pubblico, grazie anche al livello qualitativo dei prodotti esposti sul palcoscenico naturale dei giardini di Villa Braghieri di Castel San Giovanni.

La manifestazione, fortemente voluta dal Comune di Castel San Giovanni ed organizzata in collaborazione con la Pro Loco, ha avuto come protagonista tutto ciò che riguarda il giardino, con espositori selezionati attentamente tra i migliori del nord e centro Italia.

Quasi 3700 visitatori hanno voluto celebrare il ritorno di Floravilla, con una forte presenza dal pavese, dal lodigiano, dal milanese, ma anche da Modena. E a vincere la palma dei visitatori più distanti, un gruppo di 16 persone proveniente da Portogruaro, in provincia di Venezia.

Tra i prodotti che più di altri hanno suscitato interesse le piante carnivore di Cermelli, ma sicuramente molto apprezzate le lavande del vivaio Ratto di Alberga e le piante commestibili di Res Naturae, vivaio di Lecco gestito da due ragazzi poco più che ventenni.

Soddisfazione generale è stata espressa dagli espositori, in particolare dai vivaisti che di norma partecipano alle fiere nazionali (Orticola, Masino, ecc), che hanno rivolto i più entusiastici complimenti per l'accoglienza ricevuta.

La vendita delle rose rifiorenti, provenienti da un vivaio di Brescia, è stata gestita dalla Pro Loco e il ricavato sarà devoluto per il restauro del biliardo di Villa Braghieri, che per l’occasione è stata aperta al pubblico per seguitissime visite guidate.

Da segnalare sicuramente il grande successo dei laboratori per i bambini organizzati dalle scuole di Castel San Giovanni. Mentre tra gli espositori figurava anche un vip nostrano, Nicolò Prati, protagonista dell’ultima edizione di Masterchef, che ha attirato l’attenzione sia per i suoi animali da cortile, sia per le richieste di autografi dei suoi fan. Non sono poi mancati i momenti di approfondimento, con dibattiti sui temi della cura del verde, dell’alimentazione e della salute.

Particolarmente soddisfatto il Sindaco di Castel San Giovanni, Lucia Fontana, che ha ringraziato tutti gli espositori per l’impegno nell'allestire in maniera egregia i propri spazi e per il successo delle aree di ristoro (i gelati agli aromi naturali, in particolar modo, sono stati apprezzatissimi), dichiarandosi quasi commossa per la risposta del pubblico e per gli attestati di stima raccolti.

“Non si è trattato di una semplice manifestazione – ha aggiunto il primo cittadino – ma un impegno di tante persone che hanno voluto accendere il nostro sesto senso, dare vigore a quel rapporto particolare che ci lega alla natura. Un ringraziamento a tutti i volontari, alla Pro Loco e ai collaboratori che con tanta dedizione hanno realizzato questa meraviglia che oggi possiamo vivere. E un grazie particolare alla vera anima di Floravilla, Anna Rovati”.

Floravilla è partita con il piede giusto e non era certo facile imporre una manifestazione dopo diversi anni di assenza. L’obiettivo degli organizzatori è ora quello di far crescere la manifestazione nel corso degli anni.

Nel frattempo la Pro Loco è già al lavoro per il prossimo impegno: Rockin’ Villa venerdì 5 giugno.

_DSC0459-2 _DSC0356-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Floravilla: è tornato con successo il giardino fiorito di Castel San Giovanni

IlPiacenza è in caricamento