Fondi comunali per progetti socio-educativi delle scuole, le iniziative ammesse al contributo

Sono stati presentati stamani in Municipio, i progetti socio-educativi delle scuole cittadine che hanno ottenuto i fondi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale in un apposito bando, pubblicato nel mese di ottobre

Sono stati presentati stamani in Municipio, i progetti socio-educativi delle scuole cittadine che hanno ottenuto i fondi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale in un apposito bando, pubblicato nel mese di ottobre. A illustrare i dettagli delle iniziative ammesse al contributo sono intervenuti l’assessore alle Politiche Scolastiche Giulia Piroli e i dirigenti degli istituti coinvolti: Teresa Andena (Campus Agrolimentare “Raineri-Marcora”), Giovanni Tiberi (istituto Tramello-Cassinari), Manuela Bruschini (Centro Professionale per l’Istruzione degli Adulti), Paola Vincenti (II Circolo didattico), Angela Squeri (III Circolo), Simona Favari (IV Circolo), Sabrina Mantini (VIII Circolo), Emilio Sivelli vicepreside dell’Isii Marconi e Matteo Marchetti, referente della cooperativa sociale Casa del Fanciullo. Erano inoltre presenti, il dirigente comunale Giuseppe Magistrali, le funzionarie del Settore Formazione Carmen Canevari, Luisella Tirelli ed Elena Bensi e Alessandra Bonomini di Infoambiente.

“Tramite la concessione dei contributi alle istituzioni scolastiche – afferma l’assessore alle Politiche scolastiche ed educative, Giulia Piroli -, l'Amministrazione Comunale intende sostenere il sistema educativo cittadino, sempre più investito da profondi mutamenti che comportano un incremento e una diversificazione dei bisogni. I progetti educativi finanziati riguardano il contrasto alle situazioni di disagio e la prevenzione del fenomeno della dispersione scolastica, il miglioramento dei processi di accoglienza e inclusione degli alunni di origine straniera e il sostegno ai percorsi educativi di carattere interculturale, il sostegno alle iniziative in tema di educazione ambientale e di promozione della salute e il contrasto ai fenomeni di bullismo. L’importo erogato dall’Amministrazione – conclude Piroli - è di 80mila euro, che si aggiungono ai 189mila euro stanziati sul bando per interventi di contrasto al disagio scolastico, di accoglienza e integrazione scolastica dei minori stranieri e di promozione del protagonismo giovanile e della mediazione interculturale”.

Nel dettaglio, questi gli importi, le proposte progettuali e i beneficiari dei contributi assegnati.

Per l’azione di contrasto a situazioni di disagio e prevenzione del fenomeno della dispersione scolastica, il Cpia ha ottenuto un contributo 15mila euro a fronte della presentazione di un progetto rivolto a quindicenni a forte rischio di dispersione scolastica e con storie formative caratterizzate da ricorrenti insuccessi, con l'obiettivo di agevolare il conseguimento del diploma conclusivo del I ciclo di istruzione attraverso laboratori e modalità didattiche personalizzate, mentre l’istituto Raineri-Marcora, in collaborazione con Isii Marconi, ha beneficiato di un contributo di 15mila euro per un progetto che prevede interventi in rete finalizzati alla rimotivazione allo studio, al sostegno scolastico, al contrasto del disagio e della dispersione rivolti a studenti del biennio delle scuole professionali.

Per ciò che riguarda le attività di contrasto ai fenomeni di bullismo e cyberbullismo, all’istituto Tramello-Cassinari, in collaborazione con la cooperativa sociale Casa del Fanciullo, la cooperativa sociale Oltre, l'Ufficio Scuola Diocesano, la Federazione Le Stelle e l'associazione B.A.C.A. Italy onlus, è stato riconosciuto un contributo di 5mila euro per l’attivazione di momenti informativi e di riflessione circa i rischi nell'uso dei social network e le tipologie di bullismo, oltre a giochi e attività utili ad aumentare la consapevolezza sul fenomeno e sviluppare nei giovani una capacità critica che permetta di riconoscere i potenziali pericoli, mentre l’Isii G. Marconi, in collaborazione con gli istituti “Romagnosi” e “Raineri-Marcora”, ha ottenuto un contributo 5mila euro per un progetto che intende promuovere la conoscenza e l'uso consapevole e critico degli strumenti informativi e la diffusione di buone pratiche legate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del bullismo.

Per ciò che riguarda il miglioramento dei processi di accoglienza e inclusione degli alunni di origine straniera e il sostegno ai percorsi educativi di carattere interculturale, la direzione didattica del II Circolo, in collaborazione con le direzioni didattiche del III, IV e V Circolo, ha ottenuto contributo di 30mila euro per il progetto “Officine interattive-educative” che prevede diverse attività di sostegno, promozione e riqualificazione volte a valorizzare la presenza di bambini stranieri e a favorire l'integrazione e l'intercultura. Tra le attività previste: laboratori di alfabetizzazione per alunni stranieri, attività di formazione per i docenti, laboratori per il rafforzamento delle abilità sociali, laboratori creativi e percorsi di studio assistito, percorsi di conoscenza tra bambini e famiglie italiane e di origine straniera, orchestra a cui partecipano bambini di classi a forte presenza multiculturale, laboratorio sulle fiabe di diversi paesi in una scuola dell'infanzia.

Infine, per il sostegno a iniziative in tema di educazione ambientale e di promozione della salute, la direzione didattica dell'VIII Circolo, in collaborazione quelle del II, III, IV e VII Circolo, Infoambiente, Legambiente e cooperativa Eureka, ha ricevuto un contributo di 10mila euro per un progetto che intende promuovere l'educazione alla sostenibilità ambientale nelle scuole primarie al fine di favorire e incrementare la partecipazione delle classi a percorsi, quali il Pedibus, oltre a sviluppare altri interventi relativi a quanto previsto dal “Protocollo mobilità attiva nei percorsi sicuri casa-scuola” e già sperimentato positivamente lo scorso anno scolastico nelle scuole Alberoni e Due Giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento