Formazione professionale, la Provincia stanzia 3 milioni di euro

L'assessore provinciale al Sistema scolastico e della Formazione Paparo: «Un'opportunità in più per gli studenti immediatamente spendibile nel mondo del lavoro». Il 20 febbraio scade il termine per le iscrizioni

Il palazzo della Provincia

Anche per l'anno scolastico 2012/2013 la Provincia ha approvato l'offerta provinciale di istruzione e formazione professionale, confermando di fatto quella approvata per l’anno scolastico scorso. Per i percorsi che verranno avviati nell'ambito della formazione professionale, per l’anno scolastico 2012-2013 e che si concluderanno nel 2014, la Provincia ha messo a disposizione risorse per oltre 3.300.000 euro corrispondenti a 14 corsi a qualifica destinati a circa 300 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni.

Il 20 febbraio scade il termine per le iscrizioni: gli studenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni che frequentano gli istituti superiori (e, se a particolare rischio di dispersione, anche la scuola secondaria di primo grado) possono presentare domanda per proseguire gli studi nei percorsi triennali a qualifica, sia verso gli Istituti professionali sia verso gli enti di Formazione accreditati. In quest'ultimo caso sarà la scuola che provvederà a inoltrare la richiesta di iscrizione all'ente di formazione prescelto dallo studente.

“Decolla definitivamente quest'anno - ricorda l'assessore al Sistema scolastico e della formazione Andrea Paparo - il percorso unitario tra istruzione e formazione, che raccorda i percorsi degli Istituti professionali e della Formazione professionale rendendoli equivalenti e complementari. Un'opportunità in più per gli studenti che potranno infatti conseguire una qualifica professionale triennale e, come tale, immediatamente spendibile nel mondo del lavoro”.

L'offerta formativa a qualifica sarà gestita dagli Istituti professionali e dagli enti di Formazione professionale che dovranno progettare in modo unitario ed integrato i percorsi con l’obiettivo di garantire il successo formativo per tutti i ragazzi e l’assolvimento dell’obbligo di istruzione. Le qualifiche triennali che gli allievi potranno conseguire negli Istituti professionali e nei Centri di Formazione professionale sono: operatore amministrativo segretariale, operatore del punto vendita, operatore della ristorazione, operatore della promozione e accoglienza turistica, operatore impianti elettrici e impianti termoidraulici, operatore agricolo, operatore agroalimentare, operatore meccanico, operatore di sistemi elettrico-elettronici, operatore di magazzino merci, operatore dell’autoriparazione , operatore grafico ed infine operatore alle cure estetiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'auspicio - conclude l'assessore Paparo- è che le scelte operate soddisfino le aspettative delle famiglie e dei ragazzi e si dimostrino in grado di rispondere ai fabbisogni occupazionali del mercato locale, sostenendo così la ripresa di competitività del sistema produttivo. Proprio per questo il “sistema” di istruzione e formazione professionale che Piacenza ha disegnato è incentrato su tre punti: la centralità della persona, per valorizzare le abilità di ciascuno; la valorizzazione di tutti gli attori e, infine, le competenze professionali, che sono il “vero” passaporto di ingresso nel mondo del lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento