rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Foti: «Una violenza alimentata da certi infiltrati politici»

«Mi pare evidente che la situazione stia progressivamente degenerando: più che all’affermarsi di rivendicazioni sindacali siamo di fronte al protrarsi di una vera e propria adunata sediziosa. Le scene viste oggi di fronte agli stabilimenti dell’Ikea non sono ulteriormente tollerabili e sono di ancora maggiore gravità se si considera che sono alimentate da infiltrati politici, i cui nominativi sono ben noti alle autorità di pubblica sicurezza del nostro territorio». E' il commento del parlamentare Tommaso Foti (PdL) dopo gli scontri davanti agli stabilimenti della multinazionale svedese. «E’ del tutto evidente - continua Foti - che non si è più in presenza di una protesta sindacale, ma di un vero e proprio sopruso da parte di chi, per il solo fatto di agitare una sigla pseudo sindacale, si sente in dovere di deliberatamente violare la legge e così conculcare il diritto al lavoro e alla libertà degli altri».

«Mi auguro che i tavoli istituzionali di mediazione contribuiscano a risolvere una questione che, per altro, è e rimane interna all’azienda;  tuttavia, qualora dagli stessi non dovessero sortire effetti positivi - conclude il deputato del Popolo della Libertà - è indispensabile che si torni a fare rispettare la legge e, dunque, pur garantendo il legittimo diritto di protesta, si tuteli la libertà personale della stragrande maggioranza di lavoratori, che non possono continuare a subire soprusi, e degli appartenenti alle forze dell’ordine, che non possono essere impegnati all’infinito in azioni di contenimento e di controllo di una sparuta minoranza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foti: «Una violenza alimentata da certi infiltrati politici»

IlPiacenza è in caricamento