rotate-mobile
La sentenza

Frecciarossa deragliato, due operai condannati a tre anni

L'incidente nel 2020: provocò la morte di due macchinisti. 32 persone rimasero ferite

Due operai sono stati condannati a tre anni di reclusione, mentre il loro istruttore è stato assolto, per il deragliamento di un Frecciarossa in provincia di Lodi il 6 febbraio 2020. L'incidente avvenne in prossimità di uno scambio tra Livraga e Ospedaletto, nel Basso Lodigiano, e provocò la morte di due macchinisti, Giuseppe Cicciù e Mario Dicuonzo, oltre al ferimento di 32 persone. Il processo, con rito abbreviato, si è svolto davanti al gup Francesco Salerno. Rinviati a giudizio altri cinque imputati, che hanno optato per il rito ordinario. Le accuse, a vario titolo, sono di disastro ferroviario e omicidio colposo plurimo.

La dinamica dell'incidente

L'incidente avvenne tra Livraga e Ospedaletto Lodigiano alle 5.35 di mattina. Poco prima il Frecciarossa era partito dalla stazione di Milano Centrale, diretto a Salerno. In quel momento la motrice uscì dai binari proseguendo la propria corsa senza controllo, andando a schiantarsi contro un casotto Trenitalia dopo avere urtato un carrello merci e percorso altri 300 metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frecciarossa deragliato, due operai condannati a tre anni

IlPiacenza è in caricamento