Picchia due poliziotti, patteggia sei mesi e torna in libertà

Ha patteggiato sei mesi (pena sospesa) il 41enne tedesco che la sera del 30 luglio, completamente fuori di sé, in stazione ha picchiato i poliziotti delle volanti, mandandone due in ospedale

Gli agenti delle volanti soccorsi dalla Croce Rossa (foto Gatti)

Ha patteggiato sei mesi (pena sospesa) ed è tornato libero il 41enne tedesco che la sera del 30 luglio, completamente fuori di sé, ha picchiato i poliziotti delle volanti, mandandone due in ospedale. L'uomo era a bordo di un treno Frecciarossa e doveva scendere a Milano quando è diventato violento sia con il personale di Trenitalia sia con i passeggeri, minacciandoli. A quel punto il convoglio è stato fatto fermare in stazione a Piacenza e l'uomo, una volta sceso, si è scagliato contro i poliziotti che lo stavano aspettando. Ne è nata una violenta colluttazione, forse lo straniero era in preda ai fumi di alcol e droga. Con i poliziottti anche due guardie giurate di Ivri (uno è rimasto leggermente contuso ad un polso). Non senza fatica è stato immobilizzato e caricato sulla volante, mentre i due agenti che sono rimasti feriti sono stati prima medicati sul posto dai volontari della Croce Rossa e poi condotti in pronto soccorso. Uno è rimasto in osservazione una notte per un colpo alla testa e ha riportato una prognosi di quattro giorni, l'altro, contuso ad una spalla, ne avrà per sette giorni. E' stato arrestato su disposizione del pm Matteo Centini per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e porto abusivo di oggetti atti all'offesa (nella borsa è stato trovato un coltello e una tronchese).  Dopo una notte passata nelle celle di sicurezza il 41enne è comparso in tribunale difeso dall'avvocato Nigra Giandanese davanti al pm Monica Bubba e al giudice Luara Pietrasanta. Avrebbe raccontato di essere venuto in Italia per cercare la moglie e il figlio e che il 30 luglio stava cercando di tornare in Germania, dove pare abbia avuto guai con la giustizia. Ha patteggiato sei mesi, pena sospesa. Ed è tornato libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento