Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Bettola

Ciclista travolto sulla Valnure, un 30enne sospettato di essere il pirata

Il giovane, della Valnure, è stato denunciato dai carabinieri per fuga dopo incidente: avrebbe investito, per poi fuggire, il cicloamatore piacentino 46enne Stefano Albasi

A sinistra le ferite riportate da Albasi e, a destra, la sua bici dopo l'incidente

Un trentenne della Valnure è stato denunciato dai carabinieri per fuga dopo incidente. Secondo i primi accertamenti svolti dai militari della Compagnia di Bobbio, sarebbe il pirata che la mattina di domenica 25 luglio ha travolto un cicloamatore piacentino di 46 anni, Stefano Albasi, per poi fuggire senza prestare soccorso. Nel pomeriggio, lo stesso Albasi aveva rilasciato alla nostra redazione una intervista in cui ricostruiva la vicenda.

Il trentenne finito nei guai sarebbe dunque il conducente del furgone Fiat Ducato bianco che, lungo il rettilineo della 654 tra Bettola e Ponte, vicino all'incrocio con la strada per Recesio, avrebbe travolto il ciclista che ha riportato traumi e contusioni su tutto il corpo, finendo addirittura al pronto soccorso.
I carabinieri sono risaliti all'identità del 30enne grazie ad alcune testimonianze e analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza in zona. La posizione del denunciato potrebbe però aggravarsi ulteriormente se si dimostrasse, per ipotesi, che l'investimento è stato volontario da parte del conducente. Pare infatti che poco prima dell'incidente, vi sarebbe stato uno screzio proprio tra il conducente del furgone e il ciclista che si era fermato in un bar di Bettola a bere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista travolto sulla Valnure, un 30enne sospettato di essere il pirata

IlPiacenza è in caricamento