menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La chiesa di Pieve Dugliara

La chiesa di Pieve Dugliara

Furto sacrilego a Pieve Dugliara, sradicata dall'altare una statua del Settecento

I ladri, probabilmente dei professionisti, si sono introdotti nella chiesa della frazione di Rivergaro dedicata a San Pietro Apostolo e hanno letteralmente sradicato dall'altare maggiore una statua dell'Assunta in marmo bianco alta circa 60 centimetri. Indagano i carabinieri di Rivergaro

Furto sacrilego a Pieve Dugliara nel pomeriggio dell'8 settembre. I ladri si sono introdotti nella chiesa della frazione di Rivergaro dedicata a San Pietro Apostolo durante l'orario di apertura e incuranti della presenza di alcuni fedeli hanno rubato una statua raffigurante l'Assunta alta circa 60 centimetri che era incastonata nell'altare maggiore. Il simulacro, in marmo bianco risalirebbe alla fine del Seicento a cavallo con i primi del Settecento, ed è uno degli oggetti di maggior valore e pregio conservati nell'edificio religioso. La statua è opera di una bottega ligure e fino agli Sessanta era in una nicchia sopra la porta della canonica, poi proprio per il suo alto valore, era stata incastonata nell'altare maggiore.  I malviventi, probabilmente professionisti che hanno agito su commissione, hanno sradicato la Madonna, che era comunque ben fissata, in dieci minuti e poi sono scappati senza che nessuno si accorgesse di qualcosa: durante il colpo nella parrocchia retta da don Giuseppe Lusignani, erano presenti molti fedeli. I ladri potrebbero aver fatto alcuni sopralluoghi nei giorni precedenti al colpo per capire come agire e trafugare il simulacro. L'altare ha riportato alcuni danni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Rivergaro che hanno avviato le indagini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento