menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gazzolo a Cortemaggiore: "Al via nuovi cantieri per 175 mila euro"

Due cantieri di somma urgenza per il ripristino di cedimenti arginali e la riprofilatura dell'alveo dell'Arda nei comuni di Cortemaggiore e San Pietro in Cerro, finanziati dalla Regione per un totale di 175 mila euro

È questo il nuovo pacchetto di interventi annunciati dall'assessore regionale alla protezione civile Paola Gazzolo nel corso di un sopralluogo svolto oggi pomeriggio nella zona di Cortemaggiore e San Pietro in Cerro per verificare lo stato di avanzamento dei lavori avviati sul territorio dopo l'alluvione del 2015. 

Ad accompagnare l'assessore regionale, i sindaci Gabriele Girometta e Manuela Sogni, il direttore del Consorzio di Bonifica Massimo Bonacini e da Paolo Tomasi, tecnico del Servizio tecnico di Bacino degli affluenti del Po.  "Si tratta di nuove opere di fatto già partite per rispondere con immediatezza alle esigenze di sicurezza e riduzione del rischio", afferma Gazzolo. "Le stesse finalità perseguite con il cantiere da 200 mila ultimato nei giorni scorsi nell'abitato di Cortemaggiore e in località La Rabbiosa".

L'assessore ha quindi ricordato inoltre la somma di circa 2 milioni di euro destinata alla sistemazione idraulica dell'intera asta fluviale dell'Arda. "Risorse ingenti derivanti dalla rimodulazione di un accordo di programma con il Ministero dell'ambiente che chiuderemo a Roma nelle prossime settimane", continua.  In attesa del completamento delle procedure burocratiche che renderanno disponibili i finanziamenti, è già stata avviata la progettazione per cantierare gli interventi al più presto: entro fine anno dovrebbero essere appaltati i lavori da 1 milione relativi alla sicurezza idraulica del comune di Cortemaggiore. "Al di là del grande impegno per rendere più sicura l'asta fluviale - conclude l'assessore Gazzolo - l'obiettivo è quello di riconvocare il Tavolo Arda per decidere la strategia complessiva da impostare sul lungo periodo: è questa la vera sfida a cui tutti siamo chiamati e che potremo vincere solo con il coinvolgimento dei cittadini che vivono quotidianamente il territorio". 

WP_20160325_042-2

WP_20160325_005-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento