Getta via l'hascisc davanti agli agenti, condannato a un anno

E’ stato condannato a un anno di reclusione e 3mila euro di multa ed è finito in carcere con l’accusa di spaccio di stupefacenti. E’ il risultato del processo con il rito direttissimo che si è svolto oggi, 8 aprile, davanti al giudice Luca Milano. L’uomo, un tunisino non in regola, e che da poco aveva terminato alcuni mesi di arresti domiciliari, è stato difeso dall’avvocato Nadia Fiorani. Per lui il pm Giulio Massara  ha chiesto la custodia cautelare in carcere.

Il giovane ha scelto il rito abbreviato, che fa ottenere lo sconto di un terzo sulla pena, ma questo non gli ha evitato il carcere. Una volante della polizia aveva notato l’atteggiamento sospetto e lo aveva fermato in centro: i poliziotti lo avevano visto gettare un involucro. Dentro c’era dell’hascisc, risultato di buona qualità. In tasca, inoltre, gli sono stati trovati oltre 300 euro, quasi tutti in banconote di piccolo taglio, ritenuti dagli agenti il guadagno dello spaccio. Per lui sono prima scattate le manette e, oggi, il carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento