menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata nazionale Parkinson: il 28 novembre un incontro per pazienti e familiari

A Piacenza è previsto un incontro tra medici specialisti, pazienti, familiari e caregiver, ovvero coloro che assistono i malati. L'iniziativa permetterà un utile approfondimento sull'alimentazione e la dieta nella malattia di Parkinson

Per il settimo anno consecutivo si rinnova l'appuntamento con la Giornata nazionale Parkinson, promossa dall'Accademia Limpe-Dismov (Accademia Italiana per lo Studio della Malattia di Parkinson e i Disturbi del Movimento) e dalla Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus. 
Sabato 28 novembre, su tutto il territorio nazionale, si terranno iniziative e incontri di informazione e confronto che coinvolgeranno le oltre 90 strutture locali aderenti, attraverso il supporto di personale medico qualificato. 

A Piacenza è previsto un incontro tra medici specialisti, pazienti, familiari e caregiver, ovvero coloro che assistono i malati. L'iniziativa permetterà un utile approfondimento sull'alimentazione e la dieta nella malattia di Parkinson. Sarà inoltre proposto un focus sulla gestione delle problematiche non motorie. L'appuntamento è per le 9, nella sala conferenze al piano terra della sede Ausl di via Anguissola 15. 

Anche quest'anno alla Giornata nazionale Parkinson aderiscono le associazioni Pazienti Parkinson Italia e Aigp Onlus (Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani) e Light of day, fondazione che organizza in tutto il mondo concerti evento rock folk, avvalendosi di big del calibro di Bruce Springsteen e John Rzeznik (Goo Goo Dolls) o dello spettacolo come Michael J. Fox di Ritorno al Futuro. In ciascun Paese metà dell'incasso è devoluto a un'associazione locale che si occupa di Parkinson. Per l'Italia è stata scelta l'Accademia Limpe-Dismov che destinerà la donazione di Light of day al progetto di ricerca sulla qualità della vita dei pazienti affetti da malattia di Parkinson e dei loro familiari. 

È possibile sostenere l'iniziativa anche attraverso le modalità indicate sul sito della giornata: www.giornataparkinson.it.

«È importante – evidenzia la neurologa piacentina Fabiola Magnifico, sottolineando uno dei temi emersi durante la presentazione delle iniziative italiane - praticare con regolarità un'attività sportiva di medio livello. Ciò riduce del 43% il rischio di sviluppare la malattia e le persone con Parkinson che praticano uno sport riducono del 70% il rischio di cadute (la causa che più spesso li porta al pronto soccorso) e migliorano l'umore». Anche rimanere attivi il più a lungo possibile può prevenire il Parkinson, così come l'impiego delle terapie più avanzate nell’ambito di un approccio multidisciplinare può contribuire a rallentare la progressione della malattia e a migliorare la qualità della vita in tutte le fasi di malattia.

Proprio a testimoniare l’importanza del movimento, tema portante dell'edizione 2015, alla conferenza è intervenuto il campione olimpico Jury Chechi come testimonial della giornata nazionale. Per conoscere e approfondire tutte le altre iniziative legate alla Giornata nazionale Parkinson basta collegarsi al sito www.giornataparkinson.it. Per non perdere tutte le novità e gli aggiornamenti in tempo reale basta seguire la fanpage di Facebook e l’account Twitter #GNParkinson2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento