Cronaca Castel San Giovanni

Giovane scompare in Sicilia, ritrovato a Castelsangiovanni grazie a un pasticcere

Un 19enne di Terrasini (Palermo), Ottavio Trentacoste, da quattro giorni aveva fatto perdere le proprie  tracce e un'intera comunità era in ansia per lui ma fortunatamente è capitato nella pasticceria di Matteo Palazzolo in via Fratelli Bandiera a Castelsangiovanni

Un 19enne di Terrasini (Palermo), Ottavio Trentacoste, da quattro giorni aveva fatto perdere le proprie  tracce e un'intera comunità era in ansia per lui ma fortunatamente è capitato nella pasticceria di Matteo Palazzolo in via Fratelli Bandiera a Castelsangiovanni: il titolare che aveva seguito la vicenda sui social quando ha visto il giovane entrare, anche forse per la provenienza comune, la Sicilia, lo ha riconosciuto, ci ha parlato e lo ha convinto a chiamare i genitori. E' una vicenda a lieto fine che unisce Nord e Sud, Sicilia ed Emilia Romagna. I genitori del giovane presto lo raggiungeranno e lo riporteranno a casa: «Abbiamo visto nostro figlio l'ultima volta venerdì scorso - racconta il papà Salvatore Trentacoste - e domenica ho presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri. I militari hanno analizzato le immagini delle telecamere della stazione dei treni e lo hanno visto mentre prendeva un treno per Taormina-Giardini Naxos. Un angelo che ha appreso la notizia sui social lo ha riconosciuto dentro il suo bar, lo ha fermato e gli ha fatto contattare i genitori. Grazie di vero cuore a tutti voi per l'affetto e la solidarietà che ci avete dimostrato. Un grazie speciale a questo angelo, Matteo Palazzolo, che lo ha accolto e lo ha messo in contatto con noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane scompare in Sicilia, ritrovato a Castelsangiovanni grazie a un pasticcere

IlPiacenza è in caricamento