Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Giubbotti contraffatti, droga e violazioni norme Covid: 13 persone nei guai

Il bilancio dell'Arma degli ultimi giorni. Denunciato ad Agazzano un marocchino che vendeva capi contraffatti, a Monticelli tre persone segnalate come assuntrici di droga, infine tre multati per non aver rispettato le norme anti Covid a vario titolo

Durante i normali servizi svolti nei giorni scorsi ieri dai carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza finalizzati alla prevenzione e repressione di reati, con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio e al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nonché al controllo del rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento della pandemia da Corona virus, un ambulante è stato denunciato per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, 3 persone sono state segnalate quali assuntori di stupefacenti e 9 persone, invece, sono stati sanzionati per inosservanza alle disposizioni covid-19.

In particolare la pattuglia della Stazione di Agazzano, ieri, 22 gennaio verso mezzogiorno, ha fermato e controllato un 44enne, ambulante, nato in Marocco e residente in provincia di Pavia, con precedenti penali, mentre in strada ad Agazzano stava concordando la vendita di alcuni capi di abbigliamento con marchi contraffatti. I militari hanno approfondito il controllo e sul furgoncino che aveva in uso sono stati trovati ulteriori 20 giubbotti di uguale manifattura ed alcune paia di scarpe. L’uomo è stato quindi denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

A Monticelli e nella frazione di San Nazzaro, invece i carabinieri, durante il controllo dei luoghi solitamente frequentati da tossicodipendenti hanno segnalato alla Prefettura di Piacenza quali assuntori di sostanze stupefacenti due pregiudicati di 48 e 40 anni, controllati a bordo di una auto e un giovane di 20 anni a piedi. Sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana e cocaina. Tutti sono stati anche sanzionati per inosservanza delle disposizioni emanate per il contenimento della diffusione dell’epidemia da covid-19 poiché  non hanno rispettato l’obbligo di permanere nel proprio comune.

Stessa sorte è toccata a due uomini di 28 e 29 anni, ed una giovane di 20, tutti nati in Albania e con precedenti di polizia, fermati e controllati ieri mattina verso le 8.30 a Podenzano dalla pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Giorgio a bordo dell'auto mentre circolavano fuori dal territorio della propria regione di residenza senza un giustificato motivo di lavoro, salute o necessità.  A mezzogiorno, invece, in piazza Marconi a San Giorgio tre uomini sono stati controllati e sanzionati perché, mentre consumavano cibo in strada, non rispettavano il previsto distanziamento sociale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubbotti contraffatti, droga e violazioni norme Covid: 13 persone nei guai

IlPiacenza è in caricamento