menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli fanno fare un assegno da 900 euro e un finanziamento da 7mila ma era una truffa: denunciati

Nei guai per truffa due agenti di vendita, di 27 e 50 anni, residenti in provincia di Bergamo e Parma. Ecco come hanno raggirato un anziano di Pontedellolio

I carabinieri della Stazione di Pontedellolio hanno denunciato due agenti di vendita, di 27 e 50 anni, residenti in provincia di Bergamo e Parma, per truffa in concorso.

La vittima, un anziano pensionato di 72 anni del paese, il 27 gennaio 2021 ha ricevuto telefonata sulla sua utenza fissa da parte di una sedicente intervistatrice la quale, dopo avergli proposto alcune domande sulla sanità pubblica, gli comunicava di aver vinto un premio e che due suoi colleghi glielo avrebbero consegnato direttamente a casa.

Difatti, due giorni dopo, alla porta dell'uomo si sono presentati due uomini che gli hanno consegnato in una scatola il premio vinto: una pinza per insalata. Al tempo stesso però i due, raggirandolo, gli hanno fatto compilare un assegno da 900 euro poi versato sul conto di  una ditta con sede a Brescia che commercia in prodotti per l’igiene e depurazione con vendita dei prodotti a domicilio.

Dopo alcuni giorni i due agenti di vendita, si sono ripresentati dall'anziano e ancora una volta l'hanno confuso e indotto a firmare un contratto per l’apertura di un finanziamento per l’acquisto di un materassino, un copri materassino e un apparecchio per la magnetoterapia per l’importo di circa 7mila euro.  A questo punto il 72enne pensionato, resosi conto che qualcosa non quadrava, si è rivolto ai carabinieri per denunciare quanto accaduto.

I militari hanno avviato subito le indagini e hanno verificato che l’assegno che il pensionato aveva consegnato ai due malviventi era stato incassato  subito dai due e non come indicato sul contratto di finanziamento in cui veniva evidenziato che in quella data era stato consegnato un anticipo di 900 euro per la definizione della pratica. Per questo i due agenti di vendita sono stati denunciati per truffa in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento