menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Gli riporta il cellulare smarrito ma viene scambiato per un ladro e picchiato

Gli ha riportato il cellulare smarrito sul bus ma invece di essere ringraziato è stato picchiato. E' successo nel tardo pomeriggio del 20 febbraio in piazza Cavalli

Gli ha riportato il cellulare ma invece di essere ringraziato è stato picchiato. E' successo nel tardo pomeriggio del 20 febbraio in piazza Cavalli. Tutto era iniziato qualche ora prima, un 23enne di Castelsangiovanni scendendo dal bus aveva dimenticato il cellulare sul sedile, un 18enne che gli era seduto dietro aveva cercato di avvisarlo senza riuscirci. A quel punto ha preso lo smartphone, ha trovato nella rubrica il numero di un'amica e le ha spiegato quanto successo. La ragazza ha contattato il 23enne e si sono accordati per vedersi in piazza per restituirgli il telefonino. Quando si sono incontrati però il proprietario del telefono invece di ringraziare il 18enne che si era prodigato per farglielo riavere, lo ha colpito al capo con alcuni pugni, alcuni amici sono intervenuti per difenderlo fino a quando un carabiniere, di passaggio e libero dal servizio, li ha divisi e ha chiamato rinforzi. Il 23enne, il 18enne e un altro amico sono finiti in caserma dove hanno spiegato quanto successo. Il giovane di Castello, ha raccontato di aver reagito in malo modo pensando ad un raggiro ed è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti all'offesa: in tasca aveva un cutter con una lama di 8 centimentri. Il ragazzo malmenato si è riservato di sporgere querela contro il suo aggressore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento