Gli ritirano la patente e dopo un'ora è di nuovo alla guida

Lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, ritirandogli la patente. Ma lui, un operaio edile di 51 anni, un'ora e mezza dopo era di nuovo a bordo della sua auto, più brillo di prima. Così i carabinieri lo hanno deferito nuovamente per lo stesso reato e gli hanno sequestrato l'auto

Gli hanno ritirato la patente ieri pomeriggio alle 14.30. Ma alle 16, un operaio edile di Piacenza, è di nuovo alla guida, più ubriaco di prima. È successo in località Sant'Antonio. Al primo giro, l'uomo, a bordo della sua Citroen Xantia, è stato fermato da una pattuglia dell'aliquota radiomobile, nell'ambito dei controlli contro la guida in stato di ebbrezza.
  L'uomo è stato denunciato una seconda volta per lo stesso reato  

L'uomo, un piacentino di 51 anni, si è lasciato sottoporre al test dell'etilometro. La macchinetta, nel suo sangue, ha rilevato 0.87 g/l di alcol. Sottoposto nuovamente alla misurazione, per legge si effettua due volte, è risultato avere 0.93, poco meno di 1grammo di alcol per litro di sangue. Per lui,  è scattata la denuncia in base all'art 186 del Codice della Strada. I militari, gli hanno ritirato la patente di guida e chiamato la moglie per venire a riprendesi l'auto.

Ma è bastata poco più di un'ora, che l'operaio era di nuovo alla guida, più brillo di prima. La stessa pattuglia di carabinieri lo ha visto in località Sant'Antonio, ma appena l'uomo ha avvistato la gazzella, ha tentato una fuga disperata. Raggiunto, si è poi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti con l'etilometro. Così, ha rimediato una seconda denuncia penale per guida in stato di ebbrezza alcolica, il massimo delle sanzioni e il sequestro dell'auto.

Quello di ieri pomeriggio, non è l'unico intervento sulle strade però. Nella notte fra sabato e domenica, intorno alle 3, un altro piacentino è stato pizzicato a guidare ubriaco. È successo a piazzale Torino. La pattuglia del radiomobile, accortasi che l'uomo procedeva con difficoltà, lo hanno fermato. Nel sangue, oltre 2.5 grammi di alcol per litro. Per lui, è scattata la denuncia penale, il ritiro della patente e il sequestro dell'auto. Ieri alle 18, poi, un altro fermato. Si tratta di un piacentino classe 1977, di Rottofreno, cui i carabinieri hanno contestato la stessa violazione.

Il record

La misurazione record di alcol nel sangue, per il momento, la detiene una ragazza di trent'anni, fermat questo fine settimana, dai carabinieri di Castel San Giovanni. La donna, ha fatto registrare all'etilometro il valore di 4.25 g/l. Un'enormità. Denunciata per guida in stato di ebbrezza. Con lei, anche un uomo di Castello, fermato e deferito. Nel sangue, aveva 1.76 g/l di alcol.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento