menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune delle bici sequestrate dai carabinieri

Alcune delle bici sequestrate dai carabinieri

Gossolengo, vendevano online biciclette da corsa rubate: padre e figlio denunciati

Vendevano bici da corsa rubate durante alcune corse ciclistiche in tutto il Nord Italia a Gossolengo. Nei guai sono finiti padre e figlio, un 49enne e un 28enne: sono stati denunciati dai carabinieri di Bobbio

Vendevano bici da corsa rubate durante alcune corse ciclistiche in tutto il Nord Italia. Nei guai sono finiti padre e figlio, un 49enne e un 28enne di Gossolengo, entrambi denunciati dai carabinieri della compagnia di Bobbio. 

I due, da diversi mesi vendevano on line su alcuni noti portali, biciclette da corsa, sia cronometro sia Mtb, per un valore che variava dai 5mila ai 7mila euro l'una. Presentate negli annunci come bici di poco valore per non attirare troppo l'attenzione, una volta contattati da potenziali acquirenti, mostravano le due ruote nel loro negozio o in casa. Dopo mesi di complesse indagini i militari del Nucleo Operativo di Bobbio sono risaliti ai due, inoltre sono riusciti anche a rintracciare alcune persone alle quali i due avevano rubato le bici durante le gare. Il 18 dicembre è scattato il blitz coordinato dalla Procura di Piacenza: durante la perquisizione nella loro abitazione e nel negozio i militari hanno trovato bici per circa 25mila euro. Le biciclette riconosciute verranno restituite ai legittimi proprietari, mentre per le altre biciclette sono in corso degli accertamenti volti a  verificarne la provenienza: ad alcune i due malviventi avevano rimosso il numero d'identificazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento