Granella, le proprietà dell'area ricorrono al Tar contro il Comune

Il Tar di Parma

La Granella, l'area da 500mila metri quadrati tra il polo di Le Mose e la tangenziale Sud di Piacenza provoca ancora qualche grattacapo al Comune. L'area su cui dovrebbe sorgere il polo del ferro - in accordo con Rfi - per collegare la rete ferroviaria al polo logistico piacentino, è oggetto di un contenzioso legale. Le società "Granella" e "Eurocamion spa" (quest'ultima verso il fallimento) hanno presentato un ricorso al Tar di Parma, dopo l'approvazione del Psc e del Rue da parte del consiglio comunale nei mesi scorsi. Le due società proprietarie di una fetta dell'area contestano la destinazione del comparto sancita dal Comune. L'ente intende realizzare alla Granella un fascio di binari, le due società hanno altre idee di sviluppo dell'area produttiva. Il Comune intende espropriare solamente una piccola parte, riservando la possibilità alle due società di insediare loro attività economiche. Della disputa legale si farà carico l'avvocatura del Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento